Alfa Romeo Giulia Veloce Q2, com'è veloce la RWD!

Alfa Romeo Giulia Veloce Q2, com'è veloce la RWD!
Auto.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Presentazione. Sapete qual è la Giulia perfetta?

Introdotta con il restyling del model year 2020, ha regalato alla Giulia piccoli ritocchi estetici, un infotainment tutto nuovo (ne parliamo a parte), sistemi di assistenza alla guida di secondo livello e soprattutto la trazione posteriore sulla Veloce.

Alfa Romeo, la vendita sarà quasi esclusivamente su ordinazione

Quella ideale, invece, è la Giulia della nostra prova: la Veloce da 280 cavalli. (Auto.it)

Ne parlano anche altre fonti

L’Alfa 33 Stradale è una delle macchine più belle mai fatte. Potrebbe interessarti > > > Alfa Romeo: le station wagon chiamate sportwagon | Un flop dopo l’altro. Alfa 33 Stradale/Visione, caratteristiche. (QuattroMania)

Alfa Romeo Giulia GTA 1300 Junior motore. Nel 2014, l’Alfa Romeo Giulia GTA 1300 Junior è passata nelle mani di un altro tedesco (ClubAlfa.it)

Ci potrebbero essere alcune novità anche per la Quadrifoglio: difficile pensare che quel modello venga eliminato, anche in considerazione dell'arrivo di una variante elettrica anti-CO2, ma è presumibile che il motore 3.0 V6 Nettuno che doveva rimanere una esclusività di Maserati possa essere "prestato" per farsi largo nel cofano della Giulia andando a realizzare una versione finale da urlo, con più di 600 CV e trazione integrale per Giulia e Stelvio che possa chiudere il rapporto di Alfa Romeo con la benzina in modo clamoroso. (Automoto.it)

Alfa Romeo, la vendita sarà quasi esclusivamente su ordinazione

Dunque nel piano di rilancio di Alfa Romeo, il ritorno di questo modello avrebbe sicuramente senso. A nostro avviso però il ritorno di Alfa Romeo Giulietta sarebbe auspicabile. (ClubAlfa.it)

Alfa Romeo cerca la scossa. In questa realtà Alfa Romeo è e rimarrà l’essenza della sportività all’italiana che significa stile, gusto e la capacità di trasmettere sensazioni che le altre auto non trasmettono (FormulaPassion.it)

Alfa Romeo sarà chiamata a cambiare un modello che persisteva da decenni: produrre on demand sarà una grande sfida “Non dobbiamo produrre auto che non hanno clienti perché gli stock sono un cancro - ha detto Imparato - nessuna macchina deve restare più di 90 giorni nei parcheggi. (Auto.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr