Alfa Romeo C41: a muso stretto

Alfa Romeo C41: a muso stretto
Per saperne di più:
ClubAlfa.it SPORT

Ad Hinwil il 2021 sarà un anno di transizione importante, utile a certificare prestazioni migliori rispetto a quelle dello scorso anno

Tutta l’attenzione di chi ha assistito alla presentazione della nuova Alfa Romeo Racing C41 ieri è stata indirizzata verso la sezione anteriore della nuova monoposto del Biscione destinata al Mondiale di Formula 1 2021.

Nuova ala anteriore. A completare la nuova impostazione aerodinamica del muso ci pensa un’ala rivista sull’Alfa Romeo C41. (ClubAlfa.it)

La notizia riportata su altre testate

Qualità che dovranno essere assecondate da una macchina degna del nome Alfa Romeo considerando anche che al progetto è affiancato un altro pilota di grande esperienza come Robert Kubica in qualità di terzo pilota. (1000cuorirossoblu.it)

Mi aspetto che una prima parte della stagione 2021 uguale allo scorso anno, poi c’è la speranza che si possa tornare ad una vita più simile alla precedente Lo scorso anno avete vissuto nel sistema a ‘bolle’. (Motorsport.com Italia)

La stagione 2020 dell’Alfa Romeo è stata piuttosto deludente a tutti i livelli, l’ottavo posto nel campionato costruttori con soli otto punti racimolati in 4 delle 17 gare disputate non è un buon risultato. (Autoprove.it)

Alfa Romeo C41: evoluzione nel segno della continuità

Quanto agli altri team, guardiamo certo quel che fanno, come tutti, ma seguiamo i nostri criteri” Del debutto dell’Alfa Romeo C41 ha colpito soprattutto il lavoro condotto nel rinnovamento dell’aerodinamica all’anteriore. (Autosprint.it)

Quanto è importante oggi per una squadra avere dei piloti maturi sul fronte tecnico? “Questo periodo della stagione è sempre molto emozionante, nell’ultimo mese abbiamo ultimato la monoposto e ci avviciniamo sempre di più all’esordio in pista. (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Verissimo, con le limitazioni regolamentari sarebbe stato impossibile andare a modificare radicalmente il progetto della vettura 2020, ma come abbiamo potuto vedere con McLaren e AlphaTauri il margine di manovra non è esiguo. (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr