Covid, nuovo annuncio di Crisanti: «Dopo un anno non abbiamo imparato»

Covid, nuovo annuncio di Crisanti: «Dopo un anno non abbiamo imparato»
Ultim'ora News INTERNO

«Invece per combattere il virus c’è bisogno di parametri puntuali affinché diano una risposta tempestiva.

L’incidenza della variante inglese del virus si fa sempre più alta, in queste ore altri due Comuni in provincia di Roma sono diventati zona rossa.

«Mentre noi facciamo fatica a capirlo, altri Stati hanno capito la lezione e ci hanno dimostrato come si fa.

L’annuncio di Crisanti a Sky Tg24: «Ridurre al minimo i contatti». (Ultim'ora News)

Se ne è parlato anche su altri giornali

VO' EUGANEO (Padova) - Parole tutt'altro che rassicuranti da parte del professor Andrea Crisanti sulle varianti del Coronavirus: "In Italia dovremo difenderci dalla variante inglese e, invece di immunizzare il 70% della popolazione, dovremo immunizzarne il 75-80%. (Corriere dello Sport.it)

E invece per battere il virus c’è bisogno di parametri estremamente puntuali perché dirigano una risposta tempestiva» mentre il sistema a colori «è troppo macchinoso e lento» Lo ha detto il virologo ospite di Sky TG24 - Ansa /CorriereTv. (Corriere TV)

Ci stiamo avviando verso la terza ondata «Da quanto tempo i tecnici hanno detto che c’è il rischio terza ondata? (VeneziaToday)

L’avvertimento di Crisanti sulle varianti del Covid: «Serve un lockdown come a Vo’ Euganeo»

“La variante inglese che si è adesso stabilizzata in Italia e in pochi mesi è passata da reperti occasionali al 30-35% dei casi e nelle prossime settimane probabilmente arriverà al 60-70% di fatto polverizzato i progressi fatti con la vaccinazione fino ad adesso perché si passa dalla necessità di vaccinare il 70% al 75-80%. (Il Fatto Quotidiano)

Sulla zona arancione scuro proposta dal presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini i governatori non trovano un'intesa, soprattutto dopo la bocciatura di Matteo Salvini che costringe a un passo indietro i presidenti leghisti e di centrodestra: «Zona arancione in tutta Italia? (TrentoToday)

La comunità scientifica sta lanciando un piano di sorveglianza nazionale sulle varianti – ha concluso – per avere una fotografia aggiornata» Uno dei primi ad avere decine di contagiati e uno dei primi a entrare in lockdown. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr