Violenta ed uccide il figlio di un anno della fidanzata: non smetteva di piangere

Violenta ed uccide il figlio di un anno della fidanzata: non smetteva di piangere
Edizione Napoli ESTERI

L’uomo avrebbe prima abusato di lui soltanto perché era irritato dal continuo pianto del bimbo.

Quando i medici hanno visto il bambino si sono subito resi conto che aveva subito delle violenze così è scattata la denuncia.

Keishawn Gordon, 23enne del Bronx, a New York, ha ucciso il piccolo Legacy Beauford, che la sua compagna (e madre del bimbo) gli aveva affidato per una notte.

Dopo diverse ore il patrigno ha ammesso le sue colpe spiegando di averlo prima stuprato e poi picchiato

Violenta e uccide il figlio di un anno della sua fidanzata. (Edizione Napoli)

Ne parlano anche altre fonti

23enne violenta e uccide il figlio della compagna. Arrestato nella mattinata di venerdì, il 23enne si era limitato a dire di aver premuto lievemente sullo stomaco del bambino per poi “lanciarlo in aria per calmarlo”. (Notizie.it )

Dai controlli è emerso che l’uomo sarebbe stato arrestato in almeno cinque occasioni e, tra le altre cose, deve rispondere dell’accusa di rapina nel 2019 e di aggressione nel 2018. Secondo la polizia, Keishawn Gordon sarebbe stato arrestato in almeno cinque occasioni e, tra le altre cose, deve rispondere dell'accusa di rapina nel 2019 e di aggressione nel 2018 (Fanpage.it)

Violenta e uccide il figlio della fidanzata di un anno: «Non ne potevo più di sentirlo piangere»

L'uomo avrebbe prima abusato di lui soltanto perché era irritato dal continuo pianto del bimbo. Dopo diverse ore il patrigno ha ammesso le sue colpe spiegando di averlo prima stuprato e poi picchiato. «Ero frustrato, non smetteva di piangere», ha detto Gordon, secondo la denuncia, come riporta la stampa locale, «Continuava a vomitare. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr