L'INPS E L'ABI: NUOVE MISURE PER RIDURRE I TEMPI PER ACCREDITO TRATTAMENTI DI INTEGRAZIONE AL REDDITO PREVISTI DAL DECRETO-LEGGE “CURA ITALIA”

MarsicaWeb MarsicaWeb (Interno)

L’utilizzo delle recenti innovazioni, anche tecnologiche, contribuisce a semplificare il processo di erogazione dell’anticipo dei trattamenti di integrazione al reddito da parte delle banche.

– L’INPS e l’ABI comunicano che sono state introdotte semplificazioni e nuove misure volte a ridurre i tempi per l’accredito dei trattamenti di integrazione al reddito (assegni cassa integrazione ordinaria, cassa in deroga, assegni del fondo integrazione salariale e dei fondi bilaterali) previsti dal decreto-legge “cura Italia”.

Se ne è parlato anche su altri media

Cassa integrazione coronavirus anche per gli assunti dal 24 febbraio al 17 marzo 2020. Cassa integrazione coronavirus anche per gli assunti dal 24 febbraio al 17 marzo 2020. (Informazione Fiscale)

E' stata pubblicata ieri la circolare n. 8 del ministero del Lavoro e delle politiche sociali che completa le indicazioni sull'accesso alla Cassa integrazione COVID 19. La domanda di Cassa integrazioine in deroga per le aziende multilocazzate da inoltrata nella piattaforma CIGSonline con la causale “COVID – 19 Deroga”. (Fiscoetasse)

Allo stesso tempo, è stato semplificato il modulo telematico con cui le aziende comunicano i dati dei lavoratori per il pagamento dei trattamenti di integrazione del reddito. (Rietinvetrina)

Forlì-Cesena 1.491 richieste per 4.379 lavoratori per 619.536 ore. Parma 1.378 richieste per 4.015 lavoratori per 655.506 ore. (Regione Emilia Romagna)

L'equivalente economico è di 81,3 milioni di euro, 54.726 i lavoratori coinvolti. I dati per provincia. . . Bologna 4581 richieste, per 15.468 lavoratori per 2.258.965 ore. (Regione Emilia Romagna)

Rimini 1.958 domande per 5.723 lavoratori per 902.063 ore. In Emilia Romagna sono ben 17.774 le domande pervenute per l’accesso alla Cassa integrazione in deroga. (News Rimini)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr