Rivolta a Roma contro le chiusure ▷ "Hanno il c*** al caldo e continuano a tenerci chiusi: basta!"

Rivolta a Roma contro le chiusure ▷ Hanno il c*** al caldo e continuano a tenerci chiusi: basta!
Radio Radio INTERNO

Nonostante alcuni scontri con la polizia, subito condannati dagli stessi organizzatori dell’iniziativa, ma che velocemente hanno catturato l’attenzione dei media.

La critica che posso fare al Governo Draghi è di aver speso male i 32miliardi che gli ha lasciato Conte”

Non si dà certezza a milioni di imprenditori che non hanno quasi più speranza e, oggi, questa manifestazione spero abbia dato tanto forza. (Radio Radio)

Se ne è parlato anche su altre testate

– E’ della provincia di Reggio Emilia, e nello specifico di Scandiano, il ristoratore che oggi ha manifestato a Roma davanti a Montecitorio vestito da vichingo, con un costume che ha riprodotto fedelmente quello di Jake Angeli, l’americano noto per l’assalto al Campidoglio Usa. (ReggioSera.it)

La manifestazione di Roma, poi, è degenerata e si è arrivati più volte allo scontro, raggiungendo il culmine con il lancio di fumogeni e altri oggetti verso gli agenti. (Bufale.net)

C’è anche un gruppo Telegram con oltre 12 mila iscritti, dove all’interno vengono riportare svariate teorie anche negazioniste della Covid19. Lo stesso Hermes è uno dei ristoratori che avevano promosso l’iniziativa #IoApro, partita come una boutade e proseguita con l’organizzazione di cene illegali in violazione dei Dpcm. (Open)

Feriti due poliziotti durante scontri a Montecitorio. “Ristoratori esasperati e polizia ne paga le spese”

Tensione davanti al Parlamento. Manifestazioni a Torino, Milano, Roma, nel Casertano (bloccata la A1) e a Bari. A Torino mercatali davanti al tribunale: "In Italia non c'è giustizia". Un gruppo di mercatali di Torino, facenti parte del Goia, questa mattina si è ritrovato davanti al tribunale per parlare della manifestazione che si terrà domani. (Rai News)

Quindici croci, una per ogni tassa e onere che, nonostante la chiusura, esercenti, artigiani e imprenditori sono costretti a pagare. Manifestazione in piazza Plebiscito: "Non chiediamo elemosina al governo". (LaPresse)

“Rivolgiamo la nostra solidarietà e gli auguri di pronta guarigione ai colleghi feriti durante le proteste davanti a Montecitorio, ed anche a tutti gli altri comandati in un servizio ben ‘più pesante e opprimente’ di quel che si possa pensare. (infodifesa.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr