Coronavirus. In regione risalgono i tamponi, ma non i casi positivi: sono solo 576

Coronavirus. In regione risalgono i tamponi, ma non i casi positivi: sono solo 576
ModenaToday INTERNO

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 345.753casi di positività, 576 in più rispetto a ieri, su un totale di 31.860 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore.

La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell’1,8%.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 2.415 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 264.532.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 297 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. (ModenaToday)

Su altri media

E' quanto emerge dai dati dell'indagine Tech4Life, promossa da Confindustria Dispositivi Medici e realizzata da Community Research & Analysis, su un campione di 1.211italiani, a un anno dallo scoppio dell'emergenza sanitaria nel nostro Paese. (Primocanale)

I nuovi casi sono emersi dall'analisi di circa 26mila tamponi con un tasso di positività, esclusi i controlli, del 12,2 per cento. Sono 1.999 i pazienti ricoverati negli ospedali toscani, 8 in più rispetto a ieri, 275 dei quali in terapia intensiva (notiziediprato.it)

E all’improvviso, dopo un periodo di relativa quiete, riecco riaffiorare sull’isola i fantasmi del covid-19. don Giuseppe Nicolella, Parroco di S. Antonio Abate in Ischia, è risultato positivo al Covid-19 mediante tampone ‘rapido’ agli antigeni. (Il Golfo 24)

Coronavirus, ecco le indicazioni della terza ondata

Sono i numeri ancora tragici dell'epidemia da coronavirus nella nostra regione registrati nelle ultime 24 ore, su dati forniti dall'Ausl. Covid nella provincia di Bologna: vaccini e nuovi positivi. I vaccinati sono 142.686 le prime vaccinazioni e 70.211 le seconde, effettuate dal Vaccine Day a ieri, 6 aprile. (BolognaToday)

Cosa può aver inciso in questa terza ondata. La situazione tracciata in questa terza ondata potrebbe far auspicare in un rallentamento della corsa del coronavirus Un periodo di stasi per poi gradatamente risalire a marzo: il mese della terza ondata. (InsideOver)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr