Quasi 9 milioni di premi olimpici ma crollano i tesserati (e Federica esordisce al Coni)

Quasi 9 milioni di premi olimpici ma crollano i tesserati (e Federica esordisce al Coni)
Più informazioni:
La Repubblica SPORT

La pandemia, e non solo la pandemia, ha lasciato grossi strascichi: un crollo preoccupante di tesserati, molti giovani abbandonano lo sport.

Membro Cio, esordisce nella prima Giunta Coni post Tokyo (vedi Spy Calcio del 13 settembre) e nel pomeriggio è al Consiglio Nazionale.

"Sta partendo il bonifico di 8 milioni e 828 mila euro, che sono il conto dei premi ai medagliati di Tokyo 2020"

È strano, c'è tanto da imparare, ascoltare e osservare ma lo farò al meglio delle mie potenzialità", le parole di Federica Pellegrini (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Federica Pellegrini ha chiuso la sua carriera agonistica esattamente come voleva. Il 14 settembre tutto questo apparterrà alla Pellegrini del passato, perché il presente è altro: si avvia la sua carriera di dirigente sportiva e si inizia a Roma, Palazzo H, in Giunta Coni come ricorda Repubblica. (Virgilio Sport)

La ricetta del presidente del Comitato olimpico è contenuta in un documento che lo stesso Malagò ha letto durante il Consiglio nazionale di ieri. È qualcosa, ma con la dialettica tra le parti arrivata a questo punto per riportare la pace servirà altro (ilmessaggero.it)

Presente al Foro Italico anche Valentina Vezzali, sottosegretaria allo sport: “Ho letto il documento, l’importante credo sia il confronto e parlare apertamente in modo costruttivo. Vogliamo tutti come fine ultimo il bene per lo sport italiano” (OA Sport)

Malagò e Petrucci: "Serve Ministero dello Sport", Vezzali para la stoccata

Ed ecco Petrucci: «Dietro ai risultati olimpici c’è una situazione drammatica delle società. Così il presidente del Coni: «Serve l’istituzione di un ministero dello Sport sul modello di altri Paesi europei, che si occupi delle politiche pubbliche per la diffusione della pratica sportiva e per risolvere le storiche problematiche dell’impiantistica». (Sportando)

Vezzali in difesa — "Sono qui per ascoltare, sono convinta che sia importante confrontarci ed essere costruttivi, vogliamo tutti il bene per lo sport italiano". Vezzali: "Su Sport e Salute troppi pregiudizi". (La Gazzetta dello Sport)

Lo sport di base e di vertice deve essere affidato al Coni in sinergia con gli organismi sportivi", in questo dando una stoccata a Sport e Salute, l'agenzia governativa che secondo il presidente del CONI non farebbe l'interesse del settore. (Pianetabasket.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr