Covid, Curcio: Speriamo in estate all’insegna della ripresa ma serve cautela

Covid, Curcio: Speriamo in estate all’insegna della ripresa ma serve cautela
LaPresse ECONOMIA

(LaPresse) – “Sarà un’estate in cui dovremo avere cautela, ma non significa che non sarà gradevole come altre”.

“Un’estate che speriamo che speriamo sia all’insegna della ripresa”, aggiunge

Milano, 2 mag.

Cosè il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, all’inaugurazione dell’hub vaccinale al centro commerciale Porta di Roma.

(LaPresse)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Decisamente meglio in Francia: qui l'economia torna a crescere nel primo trimestre. L’appuntamento per la ripartenza economica è dunque rimandata all’estate quando secondo gli analisti dovrebbero vedersi dei segnali di miglioramento (Euronews Italiano)

Il Pil avanza dello 0,4% congiunturale, dopo il −1,4% nel quarto trimestre. La spesa dei consumatori è cresciuta dello 0,3% nel primo trimestre di quest'anno, recuperando dal crollo del -5,7% nel quarto del 2020. (AGI - Agenzia Italia)

L’economia francese è cresciuta nel primo trimestre dell’anno, nonostante l’inasprimento delle restrizioni per limitare la diffusione della pandemia di coronavirus. Il dato è migliore delle attese degli analisti che avevano previsto un Pil stagnante. (Finanzaonline.com)

Perché Intesa Sanpaolo è ottimista sul Pil

Lavoro e informazione. Questo venerdì la società ha pubblicato i dati sulla disoccupazione pre-occupazione per l’inflazione di marzo e aprile. L’economia si è contratta dell’1,4% nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo del 2020, ma questo riduce l’impatto annualizzato sul PIL del 6,6% registrato nel quarto trimestre del 2020. (Flamina&dintorni)

“La variazione congiunturale – spiega l’Istituto di Statistica – è la sintesi di un aumento del valore aggiunto sia nel comparto dell’agricoltura, silvicoltura e pesca, sia in quello dell’industria, mentre i servizi nel loro complesso hanno registrato una diminuzione. (Qui News Pisa)

Il Pil italiano ha subito una nuova contrazione nel 1° trimestre (-0,4% t/t), sia pure di intensità minore rispetto a quella registrata nel 4° trimestre 2020 (-1,8%, rivisto al rialzo di un decimo). (Startmag Web magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr