Italia, Mancini: "Abbiamo vinto Euro 2020 perché abbiamo dato tutto"

Italia, Mancini: Abbiamo vinto Euro 2020 perché abbiamo dato tutto
Altri dettagli:
Voce Giallo Rossa SPORT

Abbiamo iniziato tre anni fa e abbiamo continuato il nostro percorso con dei ragazzi molto bravi.

Si è creato un grande spirito di squadra e questi ragazzi hanno voluto mettersi in mostra agli Europei.

"Tutta la squadra ha creato molta simpatia in tutti, che hanno visto un volto nuovo della Nazionale italiana.

Certo, Joachim Low e la sua squadra sono stati eliminati agli ottavi di finale contro l'Inghilterra, ma hanno avuto il girone più difficile

Ma siamo stati accolti da così tante persone per le strade di Roma che è stato semplicemente bellissimo. (Voce Giallo Rossa)

Ne parlano anche altri giornali

Roberto Mancini. "Da campione d'Europa mi sento molto bene. Questa Italia resterà nei libri di storia". (Rai Sport)

Impossibile non pensare alla gioia dopo la lotteria dei rigori vinta contro l’Inghilterra: “Resterà nei libri di storia – le sue parole – complimenti ai miei giocatori. Roberto Mancini torna sulle emozioni di Euro2020 e sulla vittoria dell’Italia: dai rigori alla festa a Roma non senza polemiche. (CalcioMercato.it)

Ecco perché ho pianto, perché in quel momento tutta la tensione era sparita L'Italia resterà nei libri di storia, tanto di cappello ai miei giocatori. (Sport Mediaset)

Nazionale, Mancini: "Questa Italia resterà nei libri di storia"

Roberto Mancini, CT dell'Italia, è tornato a parlare del trionfo dei suoi ragazzi a Euro 2020 ed è tornata alla mente anche la finale di Coppa dei Campioni. Hanno dato tutto e tutto è andato molto bene. (AreaNapoli.it)

“LO ODIO”. La vittoria ottenuta dall’Italia ad Euro 2020 ha regalato grande gioia e soddisfazione al nostro Paese dopo un lungo periodo di difficoltà dovuto soprattutto alla pandemia di Covid-19 che si è abbattuta in tutto il mondo ma non tutti hanno gioito di questo successo, come emerge dalle parole pronunciate da Wayne Bridge contro Mancini. (Il Sussidiario.net)

- ROMA, 19 LUG - "Da campione d'Europa mi sento molto bene. "La finale del 1992 persa con la Sampdoria a Wembley la ricordo molto bene - ha aggiunto il ct -, adesso però le ferite sono in via di guarigione. (Milan News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr