Brescia, litiga per una ragazza e fa sparare al rivale da un 12enne

Brescia, litiga per una ragazza e fa sparare al rivale da un 12enne
Notizie - MSN Italia INTERNO

Ad armare il minore è stato lo zio di 27 anni, che è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio e detenzione illegale di un'arma

Quest'ultimo era stato incaricato da uno zio, il quale aveva litigato con la vittima probabilmente per una ragazza.

Arrestato lo zio - Il 13enne che ha sparato è stato tolto alla famiglia e affidato ai servizi sociali.

agenzia Brescia, litiga per una ragazza e fa sparare al rivale dal nipote 13enne. (Notizie - MSN Italia)

Ne parlano anche altre fonti

Le indagini proseguono al fine di chiarire la dinamica e stabilire il movente del tentato omicidio che potrebbe essere ricondotto a ragioni di natura sentimentale Il soggetto al termine delle operazioni è stato portato nel carcere di Brescia (Prima Mantova)

La vittima è stata ricoverata in condizioni serie, ma non in pericolo di vita E' quanto hanno accertato i Carabinieri secondo i quali ad armare il minore è stato un 27enne suo parente sottoposto a fermo e ora in carcere con l'accusa di tentato omicidio, ricettazione e detenzione illegale di arma clandestina. (Gazzetta di Parma)

L’uomo è ricoverato in prognosi riservata, ma. Advertising. infoitinterno : Ai Chiarini un agguato a colpi di arma da fuoco -. Ultime Notizie dalla rete : Agguato Chiarini. di Montichiari , in provincia di Brescia, dove nella serata di venerdì 2 aprile un ragazzino di 12 anni - incaricato da un parente - avrebbe sparato a un uomo di 31 anni. (Zazoom Blog)

A 12 anni spara e ferisce un 31enne: era stato incaricato da un parente

in foto: Foto di repertorio. I carabinieri, come riportato in una nota stampa, hanno trovato e sequestrato l'arma e sottoposto a fermo nel carcere di Brescia il parente di 27 anni. (Fanpage.it)

Il minore coinvolto, vista l’età inferiore ai 14 anni, non invece ritenuto imputabile per la legge L’adulto è stato sottoposto a fermo disposto dal pm Alessio Bernardi. (L'Arena)

È quanto hanno accertato i Carabinieri secondo i quali ad armare il minore è stato un 27enne suo parente sottoposto a fermo e ora in carcere con l'accusa di tentato omicidio, ricettazione e detenzione illegale di arma clandestina. (corriereadriatico.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr