Fiorentina, il futuro di Ribery resta tutto da scrivere ma l'addio non è scontato

Fiorentina, il futuro di Ribery resta tutto da scrivere ma l'addio non è scontato
TUTTO mercato WEB SPORT

A Firenze si trova benissimo e non disdegnerebbe l'idea di far parte di un rilancio della squadra dopo due anni di difficoltà.

Ovviamente dal canto suo, la Fiorentina gli chiederà di abbassare decisamente l'attuale ingaggio da 4 milioni netti a stagione e lui dovrà accettarlo.

Fiorentina, il futuro di Ribery resta tutto da scrivere ma l'addio non è scontato. vedi letture. Frank Ribery è il volto della Fiorentina targata Commisso. (TUTTO mercato WEB)

Ne parlano anche altre fonti

Sono certo che il Flamengo possa riscattarlo, magari per poi rivenderlo successivamente ad altri club. A cominciare da un giudizio su Rocco Commisso: “Non si può criticare una persona che ci mette soldi, passione e impegno. (fiorentinanews.com)

Callejon, non doveva andare così. Ma il futuro in viola dipenderà anche dall'allenatore. vedi letture. Le presenze in campionato sono 15, i minuti collezionati sono 562. (TUTTO mercato WEB)

Posta la condizione di base che per prolungare con la Fiorentina sarebbe molto complicato per lui pensare di poter arrivare all'attuale ingaggio da 4 milioni, qualora accettasse di dimezzarlo da parte viola potrebbero registrarsi aperture differenti rispetto a quelle quasi nulle arrivate fin qui. (TUTTO mercato WEB)

Iachini opta per la via della continuità. L’eredità di Prandelli si vede nelle scelte a Genova

Borja Valero. Da ‘scelto per un’idea’ con Iachini a ‘è un professore di calcio’ con Prandelli. (Fiorentina.it)

Via Instagram, arrivano le scuse del fantasista francese: “Ragazzi, mi spiace avervi lasciato soli, non volevo entrare male e mi sono già scusato. Avete combattuto fino alla fine e siete stati molto bravi e attenti. (TUTTO mercato WEB)

Verrebbe da dire questo guardando alla formazione della Fiorentina (ma in realtà anche ai primi cambi) che Beppe Iachini ha schierato contro il Genoa. Certo, gli uomini sono quelli, ma se si vanno a riguardare le scelte di Iachini nella prima parte di stagione, si scopre che Beppe aveva alcuni punti fermi ben diversi dalle scelte dell’ultimo Prandelli. (Fiorentina.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr