Novara, pensionato accoltellato in casa: “Ho reagito alle sue molestie”

Novara, pensionato accoltellato in casa: “Ho reagito alle sue molestie”
La Stampa INTERNO

– Avrebbe reagito a un tentativo di molestia.

Ora è in carcere con l’accusa di omicidio.

La tragedia ieri mattina in un alloggio dell’Atc in via Andoardi a Novara, traversa di via Beltrami

Ha preso un coltello da cucina e si è scagliata contro il pensionato colpendolo più volte.

Poi è corsa da una vicina e lì sono stati chiamati i carabinieri.

(La Stampa)

La notizia riportata su altre testate

Accanto al cadavere un lungo coltello da cucina con cui sarebbe stato colpito più volte. I vicini di casa, che hanno dato l'allarme, lo descrivono come una persona riservata e solitaria (Corriere Adriatico)

Arrestata la collaboratrice domestica di Antonio Amicucci, l'uomo trovato in un lago di sangue questa mattina a Sant'Andrea. I carabinieri, insieme al pm Giovanni Castellari, stanno ascoltando in queste ore la collaboratrice domestica della vittima, che sembra sia stata arrestata. (Novara Today)

A dare l'allarme i vicini di casa, che avrebbero sentito urla e rumori provenire dall'appartamento. Secondo le prime informazioni sembra che l'uomo, pensionato originario dell'Abruzzo, vivesse da solo dopo essersi separato: moglie e figli vivono distanti. (La Repubblica)

Omicidio Antonio Amicucci a Novara, confessa la collaboratrice domestica: arrestata

La donna si trova ora nel carcere di Vercelli e nelle prossime ore dovrà di nuovo essere interrogata Amicucci, originario dell’Abruzzo, è stato definito dai vicini di casa come una persona gentile ma riservata, che dava confidenza a poche persone. (Notizie Ascoli e Provincia Picena. Cityrumors)

I carabinieri nell'ambito delle indagini per l'omicidio di Antonio Amicucci, in via Andoardi a Novara, nel rione di Sant’Andrea, stanno ascoltando una donna,. In casa c'era anche il cane di un conoscente, un pastore maremmano di 60 chili, che è stato preso in consegna dall'Enpa (La Stampa)

Di origini abruzzesi, Amicucci viveva solo nella casa di via Andoardi. È stata lei, la sua collaboratrice domestica, a uccidere a coltellate Antonio Amicucci, il pensionato di 68 anni assassinato questa mattina nella sua casa a Novara, nel quartiere Sant'Andrea. (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr