Zona gialla, si cambia

Zona gialla, si cambia
lasiciliaweb | Notizie di Sicilia INTERNO

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome è invece convocata domani alle 15 dal Presidente, Massimiliano Fedriga

Si andrà in zona gialla se l’occupazione delle terapie intensive è superiore al 5% dei posti letto a disposizione e se quella dei reparti ordinari supera il 10%.

Sarebbe questa, secondo quanto si apprende da diverse fonti di governo e delle regioni, l’ipotesi alla quale si sta lavorando per rivedere i parametri del monitoraggio con il quale vengono attribuite le fasce di colore alle regioni. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

La notizia riportata su altri media

LA STRATEGIA Variante Delta e zona gialla, pochi giorni per evitare le chiusure. L’ALLARME Variante Delta, «tracciamenti boicottati». APPROFONDIMENTI POLITICA Zona gialla, 5 regioni rischiano (anche Lazio, Campania e Veneto). (ilgazzettino.it)

L'estate potrebbe insomma vedere green pass in tasca e Qr code nel cellulare. Contagi ancora in crescita, caccia ai non vaccinati. (Rai News)

https://it.sputniknews.com/20210718/regioni-provano-a-convincere-non-vaccinati-5-regioni-si-chiudono-a-riccio-12178851.html. Regioni provano a convincere non vaccinati, 5 Regioni si chiudono a riccio. Regioni provano a convincere non vaccinati, 5 Regioni si chiudono a riccio. (Sputnik Italia)

Verso il "green pass" all'italiana: obbligatorio per bar, ristoranti, cinema, teatri e concerti

Vaccinazioni personale scolastico. In totale sono stati vaccinati con almeno una dose o dose unica 1.239.569 persone pari al 84,65%, il che vuol dire che 221.354 (15,15%) sono ancora in attesa di vaccino La Regione che ha vaccinato più persone con almeno una dose è la Puglia con l'79,15%, seguita dal Lazio con l'78,83%. (Quotidiano Sanità)

L'Iss avverte del pericolo che ad agosto salgano pure questi e che, anche con nuovi parametri, l’appuntamento con la zona gialla sia un destino solo rinviato. Non si sa bene quanto ma sarebbero rispettivamente attorno al 10 e 5%, dunque abbondantemente al riparo dalle chiusure. (RagusaNews)

Il green pass allargato all’italiana potrebbe prevedere l’obbligo della certificazione di vaccinazione, tampone negativo o guarigione per entrare in bar e ristoranti, con possibili sanzioni ai gestori - chiusura per 5 giorni - e multa agli avventori fino a 400 euro. (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr