Libia, Draghi: “Momento unico, cessate il fuoco è prerequisito essenziale”

LaPresse ESTERI

“Penso che la questione più importante sia la riattivazione dell’accordo firmato nel 2008 per la Libia in tutti i suoi aspetti”, ha sollecitato Dadaiba.

La visita del premier insieme al ministro degli Esteri Luigi Di Maio. C’è voglia “di fare, di ripartire e in fretta” ma il cessate il fuoco in Libia è “il prerequisito” per la collaborazione tra Italia e Tripoli.

Una prospettiva incoraggiante per completare la stabilizzazione della Libia, sia sul piano della sicurezza che della ricostruzione del tessuto sociale ed economico. (LaPresse)

Ne parlano anche altre testate

(LaPresse) – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha esortato la Nato ad accelerare il piano di adesione dell’Ucraina all’Alleanza atlantica per dare un segnale alla Russia. Milano, 6 apr. (LaPresse)

Ciò sta generando grande allarme nella comunità internazionale e soprattutto in Occidente (PPN - Prima Pagina News)

"Non porteremo mai la guerra nel Donbass. Ripeto quello che ho detto: tra la guerra e gli omicidi, non staremo qui in silenzio mentre la nostra gente viene uccisa. (PPN - Prima Pagina News)

Turchia, Michel: Necessaria de-escalation per agenda più costruttiva

(LaPresse) – L’adesione dell’Ucraina alla Nato “non farebbe altro che esacerbare i problemi già esistenti, dal momento che i residenti delle repubbliche autoproclamate nel Donbass vedono questa come una prospettiva profondamente inaccettabile”. (LaPresse)

Cannonate dell’esercito ucraino contro le postazioni della milizia dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Lugansk (Lpr). (Imola Oggi)

Milano, 6 apr. Lo ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, oggi in visita ad Ankara insieme alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr