Cartabia: “A Santa Maria Capua Vetere violenza a freddo”

Cartabia: “A Santa Maria Capua Vetere violenza a freddo”
La Sentinella del Canavese INTERNO

I fatti di Santa Maria Capua Vetere denotano che quella capacità di indagine interna è mancata.

Quando siamo arrivati a Santa Maria Capua Vetere Mario Draghi ha reagito: “Questa è una sconfitta per tutti”.

Santa Maria Capua Vetere è un carcere senza acqua corrente

«Quanto accaduto a Santa Maria Capua Vetere è frutto non di una reazione necessitata da una situazione di rivolta ma una violenza a freddo» afferma il ministro della Giustizia Marta Cartabia nella sua informativa urgente alla Camera, sui fatti avvenuti nella casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere. (La Sentinella del Canavese)

Su altri media

Quanto accaduto, rimarca: “E’ spia di qualcosa che non va” (LaPresse) – “Questa informativa offre la possibilità di condividere non solo una ricostruzione dei fatti, ma una serie di linee di intervento per agire sulla cause profonde che non hanno impedito fatti così gravi” che hanno visto “un uso smisurato e insensato della forza”. (LaPresse)

La Procura di Ascoli indaga da tempo sulla morte di Salvatore Cuomo Piscitelli e sui presunti pestaggi subiti nel carcere di Ascoli dai detenuti che vi furono trasferiti dal carcere di Modena a marzo 2020, in pieno lockdown, dopo la rivolta. (il Resto del Carlino)

«I fatti di Santa Maria Capua Vetere hanno sollevato un velo sulle durissime condizioni delle carceri italiane — ha poi aggiunto —. Il Governo ha visto, anche con la visita in prima persona del presidente del Consiglio, i problemi del carcere e non vuole dimenticare». (Corriere del Mezzogiorno)

Cartabia: "Nel carcere di Santa Maria violenza a freddo. Indagini in tutti gli istituti della rivolte"

Non si possono riformare la schiavitù, la tortura, la pena di morte. Va solo abolito come sono state abolite la schiavitù, la tortura e la pena di morte (Il Riformista)

Il Riesame ha poi confermato la misura dell’obbligo di dimora per l’ispettore di 52 anni Giuseppe Crocco (difeso da Dezio Ferraro), mentre ha rinviato l’udienza per l’agente ai domiciliari Francesco Vitale, il cui avvocato, Roberto Barbato, ha avanzato medesima questione di qualificazione giuridica del fatto, ritenendo non si trattasse di tortura La scorsa settimana anche un altro avvocato che assiste diversi agenti, Giuseppe Stellato, aveva posto la stessa questione. (CasertaCE)

Tra gli istituti sui quali dovranno insistere le nuove costruzioni, c'è anche Santa Maria Capua Vetere, "insieme a Rovigo, Vigevano, Viterbo, Civitavecchia, Perugia, Ferrara e Reggio Calabria". Pestaggi carceri, Cartabia: "Mai più violenza, questi episodi non devono più ripetersi". (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr