Tesla Cybertruck, Musk: “Quest’anno un incubo”

FormulaPassion.it ECONOMIA

Della stessa opinione è anche Elon Musk, il CEO della casa automobilistica di Palo Alto, che su Twitter ha manifestato tutta la sua preoccupazione.

I problemi della catena di approvvigionamento della maggior parte delle case automobilistiche globali si sono recentemente accentuati per via della carenza di microchip e di semiconduttori che ha colpito tutta l’industria automotive.

“Quest’anno è stato un totale incubo per la nostra catena di approvvigionamento, e non è ancora finita – ha scritto il manager sudafricano in risposta ad un utente che gli chiedeva aggiornamenti in merito al Cybertruck – Fornirà una tabella di marcia aggiornata riferita al nostro prossimo pick-up elettrico in occasione della prossima conference call sugli utili”. (FormulaPassion.it)

Ne parlano anche altre fonti

Affermazioni che speriamo non siano collegate a nuovi problemi per la produzione dei futuri modelli. A quanto pare, presto potrebbero esserci delle novità che potrebbero fare maggiore chiarezza sulla roadmap di questo modello. (HDmotori)

Nel corso degli anni era praticamente diventata una tradizione per la casa automobilistica americana impegnarsi alla fine di ogni trimestre in uno "sprint" per arrivare a consegnare il più alto numero possibile di vetture. (HDmotori)

Il principio giusto è intraprendere l’azione più efficiente, come se non fossimo quotati in Borsa e non esistesse la nozione di “fine trimestre”. Sarà per questo motivo che Elon Musk ha promesso ai dipendenti di Tesla che vivranno un ultimo trimestre 2021 dai ritmi meno frenetici del solito? (InsideEVs.it)

L’appello di Elon Musk è arrivato in seguito a diversi aumenti visti sui listini Tesla, che però non sono bastati a coprire i costi di produzione sempre più alti. A questo si aggiunge una forte concorrenza di marchi cinesi che hanno portato sul mercato diverse vetture molto competitive e interessanti. (Tom's Hardware)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr