Formula 1: Lewis Hamilton, ecco a cosa potrebbe essere dovuto il suo errore

Formula 1: Lewis Hamilton, ecco a cosa potrebbe essere dovuto il suo errore
Per saperne di più:
Automoto.it SPORT

Vedremo se nelle prossime ore la Mercedes confermerà o smentirà quest'indiscrezione, ma quello che sembra chiaro dopo i Gp di Monaco e Azerbaijan è che il Team di Brackley stia pagando l'abolizione decisa dalla Fia per questa stagione del Das, che nel 2019 aveva sorpreso le altre squadre e gli aveva permesso di dominare il mondiale

Lewis Hamilton potrebbe essere andato lungo in curva 1 nel tentativo di superare Sergio Perez non per un suo errore. (Automoto.it)

Ne parlano anche altri media

L’incidente che ha visto protagonista Verstappen è stato simile nella dinamica a quello occorso a Lance Stroll parecchi giri prima. “Ovviamente avremmo anche potuto decidere di non ripartire, ma considerando che eravamo nei limiti di tempo previsti non c’erano motivi per non concludere la gara”. (Motorsport.com Italia)

Hamilton scattava secondo, avrebbe potuto fulminare Perez, e invece ha parcheggiato nella via di fuga alla prima curva. Sergio Perez ha fatto il bis di Sakhir 2020, anche quella era stata una gara folle. (Corriere della Sera)

Se da un lato il gioco di squadra Red Bull sembra funzionare, sulla sponda Mercedes si naviga a vista. Il tracciato del Paese euro-asiatico è stato teatro di un nuovo capitolo della eterna sfida tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. (Circus Formula 1)

Lewis Hamilton, clamoroso team-radio a Baku: "Ho disattivato il pulsante magico?", tutta la verità sul suo ritiro

Intervistato dal Corriere della Sera, Lewis Hamilton ha parlato del suo duello con Max Verstappen e del suo futuro in Formula 1. Lewis Hamilton Max Verstappen. Nell’ultimo anno, si è discusso molto del futuro di Lewis Hamilton in Formula 1. (F1inGenerale)

Alla ripartenza Hamilton era secondo, dunque alla prima curva tenta l'attacco a Perez: va lungo, fine delle speranza di vittoria. Ed ecco che lo si sente affermare in radio, dopo le scuse al team: "Ho disattivato il pulsante magico?". (Liberoquotidiano.it)

DALL’INVIATO A BAKU. Il sette volte campione del mondo ha premuto il «bottone magico» (la definizione è sua) nel momento sbagliato. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr