L'inflazione non frena Wall Street, listini in crescita in apertura

L'inflazione non frena Wall Street, listini in crescita in apertura
Milano Finanza ECONOMIA

Nel dettaglio, i prezzi al consumo nel Paese sono cresciuti ad agosto dello 0,3% su base mensile e del 5,3% su base annua.

Il Dow Jones apre in rialzo dello 0,27% mentre l'S&P 500 fa +0,26% e il Nasdaq +0,38%.

Petrolio ancora in rafforzamento nei due listini di riferimento, col Wti a 71,10 dollari al barile e il Brent in quota 74,15

I dati sull'inflazione in linea con le attese non spaventano i listini di Wall Street, che iniziano le contrattazioni in terreno positivo. (Milano Finanza)

Se ne è parlato anche su altri giornali

La società con sede a Zurigo aveva collocato la notte scorsa 31,1 milioni di azioni a 24 dollari. Il rialzo a Wall Street ha portato 746,4 milioni di dollari nelle casse dell'azienda di attrezzature sportive (RSI.ch Informazione)

Ieri Wall Street è stata sostenuta soprattutto dal boom dei titoli energetici, con l'indice di settore schizzato del 3,8% Dall'inizio del mese, il Dow Jones ha perso l'1,6%, lo S&P 500 è calato dello 0,9% riportando la performance mensile peggiore da gennaio, il Nasdaq ha fatto -0,6%. (Finanzaonline.com)

Sul fronte macro da seguire l'inflazione di agosto finale della zona euro (11:00) e l'indice di fiducia dei consumatori Michigan di settembre preliminare. Nell'obbligazionario lo spread Btp-Bund è stabile stamani sotto quota 100 a 99,5 punti base, in marginale calo dalla chiusura di ieri (99,78, -0,99) per un rendimento del decennale italiano dello 0,695%. (Milano Finanza)

Inflazione rallenta ma resta sui massimi da 2008, Wall Street in rialzo Da Investing.com

E poi si stanno addensando tali e tante nubi sul cielo dei mercati che io temo un crollo di uguale rilevanza». È un continuo pericoloso depauperamento per l’economia sia che poi si combatta una vera guerra o no. (La Repubblica)

Mercati Wall Street positiva, l’inflazione fa meno paura. Condividi. Milano. di Michela CoricelliApertura positiva per Wall Street, dopo il dato sull'inflazione americana che frena ad agosto, pur restando alta e mantenendosi per il quarto mese consecutivo sopra il 5%. (Rai News)

"Se continueremo a vedere dati sotto le attese, il FOMC vorrà ancora ridurre il QE quest'anno o potrebbe essere persuaso a resistere? In dettaglio, i prezzi dell'energia hanno rappresentato una larga parte dell'aumento dell'inflazione, con l'indice generale in rialzo del 2%, prezzo della benzina in aumento del 2,8%, ed alimentari al +0,4%. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr