Paolo Gentiloni, lo sfregio a Mario Draghi. Retroscena: ecco perché sta boicottando l'Italia in Europa

Paolo Gentiloni, lo sfregio a Mario Draghi. Retroscena: ecco perché sta boicottando l'Italia in Europa
LiberoQuotidiano.it INTERNO

Eppure la narrazione prevalente, proveniente dal suo Partito democratico, è che Gentiloni si stia impegnando per fare in modo che il rigore continentale non torni a furoreggiare in un Europa ancora in piena emergenza pandemica.

Occhi puntati su Paolo Gentiloni, dunque, il "nostro" eurocommissario agli Affari Economici con poche deleghe ma sempre pieno di preoccupazioni.

E sempre lì torniamo, ovvero al fatto che Gentiloni probabilmente non ha la forza per imporre le nostre istanze in Europa ma rivendica l'autorevolezza per giudicarle con un certo scetticismo

Ma a questo punto bisogna domandarsi se sia lui a poterci salvare da noi stessi e dai nostri detrattori. (LiberoQuotidiano.it)

Su altre testate

Tenendo conto della forza della ripresa, l’Italia è invitata a riesaminare regolarmente l’uso, l’efficacia e l’adeguatezza delle misure di sostegno e ad essere pronta ad adattarle, se necessario, alle mutevoli circostanze”. (L'HuffPost)

Questo disco verde non evita però a Roma di ricevere un invito alla prudenza sulla tenuta dei conti pubblici. In questo senso svolge un ruolo chiave il Recovery Fund, che – ci dice l’Europa – l’Italia dovrà utilizzare bene, con investimenti in grado di dare linfa duratura alla ripresa (Sky Tg24)

IL CONTESTO RESTA quello dell’emergenza, il Patto di stabilità è sospeso fino al 2023 e il giudizio dell’esecutivo Ue non può non tenerne conto. La Commissione peraltro, nel cosiddetto pacchetto autunnale per il semestre 2022, plaude alle misure con cui l’Italia dà «priorità alla transizione verde e digitale», rispondendo positivamente alle raccomandazioni del Consiglio dello scorso giugno sulla necessità di una «ripresa inclusiva (Il Manifesto)

Manovra, Gentiloni: Ue l'ha approvata ma intervenire sulla spesa corrente

Col parere con cui in sostanza dà un primo via libera alla manovra finanziaria dell’Italia, la Commissione Ue segnala che la ricreazione sta per finire: dalla legge di Bilancio del prossimo autunno si tornerà in qualche modo allo status quo ante Covid. (Il Fatto Quotidiano)

Ciò avrà un impatto al rialzo sui tassi d'interesse penalizzando i paesi a più alto debito. Gli attuali tassi d'interesse molto bassi non possono essere dati per scontato, anche per via delle prospettive di inflazione che stanno cambiando. (Il Sole 24 ORE)

"L'Italia - ha ricordato Gentiloni - è in buona forma in questa ripresa, sta affrontando bene la campagna di vaccinazione e abbiamo buone cifre per la crescita economica di quest'anno e dell'anno prossimo. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr