Green pass: Brunetta, certificati malattia in lieve aumento, oltre 47mila

LaPresse INTERNO

Roma, 15 ott.

(LaPresse) – Alle ore 12.00 i dati Inps sui certificati di malattia, nel pubblico e nel privato, registravano un lieve aumento: “erano 47.393 contro i 38.432 dell’8 ottobre e i 44.903 del primo ottobre”.

Lo riferisce il ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta

(LaPresse)

Su altri giornali

Un caos ormai sotto gli occhi di tutti che porta il Veneto a chiedere a gran voce l’obbligo vaccinale. Cristina Giussani, Confesercenti, predica l’obbligo vaccinale dal primo giorno: «Si faccia ciò che si deve per uscire in fretta dalla pandemia economia». (Corriere della Sera)

«Lo abbiamo visto con i decreti Covid e si ripete adesso con l’obbligo del green pass e il D-day del 15 ottobre, a cui stiamo lavorando da giorni ma che ancora presenta questioni da risolvere (Daily Verona Network)

Vale ad esempio per i servizi di pulizia, ristorazione, manutenzione e rifornimento dei distributori automatici, i consulenti, i corrieri. PENALIZZAZIONI E SANZIONI: Chi non ha il pass deve essere allontanato e ogni giorno di mancato servizio è considerato assenza ingiustificata. (La Sicilia)

L'articolo I nuovi manager delle aziende vitivinicole si formano all’Università proviene da (Sicilia Economia)

"Il green pass è una norma nazionale che sta suscitando forti polemiche nel mondo del lavoro. Così l'assessore alla Salute della Regione Siciliana Ruggero Razza parlando con I giornalisti a Palazzo Orleans. (AgrigentoNotizie)

Gli ultimi due Dpcm hanno definito le nuove regole e le Faq del governo ne hanno ulteriormente chiarito le modalità. Come organizzare i turni senza sapere se il lavoratore ha il pass o meno? (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr