Il Ministro Cingolani su mobilità, idrogeno e nucleare

Autoblog ECONOMIA

Sono tecnologie in fase di sviluppo, dobbiamo guardarci dentro, anche se sarà difficile che possa diventare una realtà entro i prossimi 10 anni.

Sul nucleare. E rispetto alle fonti alternative il Ministro ha precisato:. Il nucleare pulito, quello di quarta generazione al quale stanno lavorando le grandi nazioni, va tenuto presente come alternativa alle energie rinnovabili.

In occasione del #FORUMAutoMotive, svoltosi ieri presso l’hotel Meilà di Milano, il Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani, è intervenuto sull’attuale situazione italiana della transizione alla mobilità elettrica in un’intervista mediata dal giornalista Pierluigi Bonora. (Autoblog)

Su altre testate

Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha dichiarato a riguardo: “L’obiettivo del PNRR di arrivare al 70% di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili entro il 2030, è molto sfidante, ma fattibile”. (Key4biz.it)

– continua sotto –. “L’aumento dei costi è dovuto essenzialmente ad aumento di domanda globale, accelerazione nella de-carbonizzazione, ripresa economica e a una forma di nervosismo del mercato”. (PUPIA)

E’ un concetto chiaro quello espresso dal ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani, intervenuto nel corso di ForumAutomotive davanti alla platea delle associazioni del settore. LA TRANSIZIONE ECOLOGICA RICHIEDE TEMPO. (Fleet Magazine)

Lo ha detto il titolare del Mite, Roberto Cingolani, intervenendo al Consiglio straordinario Ue dei ministri dell'energia. - BRUXELLES, 26 OTT - "L'aumento dei costi è dovuto essenzialmente ad aumento di domanda globale, accelerazione nella de-carbonizzazione, ripresa economica e a una forma di nervosismo del mercato". (Tiscali.it)

Lo abbiamo fatto presente all'Assessore regionale Monni e lo chiediamo oggi al Ministro, consapevoli che l'intervento deve essere congiunto. Queste le richieste che l'assessore all'ambiente del Comune di Capannori, Giordano Del Chiaro, con una lettera aperta, ha portato all'attenzione del Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani (La Gazzetta di Lucca)

Non è forse fantastico il mondo della formazione italiana, capace – in molti casi – di dotare i discenti di un viatico professionale privo di alcuna utilità? Per la transizione ecologica c’è tanto da sviluppare ed è necessario che venga fatto uno sforzo sulle competenze”. (Sardegnagol - la testata delle politiche giovanili in Sardegna)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr