EMILIA-ROMAGNA: Per Bonaccini si rischia la zona gialla per colpa dei no-vax

EMILIA-ROMAGNA: Per Bonaccini si rischia la zona gialla per colpa dei no-vax
Teleromagna24 INTERNO

Lo afferma Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia-Romagna, conversando coi giornalisti a margine a Bologna dell'inaugurazione della fiera Mecspe.

"Alcune regioni già ci vanno adesso e altre, come noi, rischiano tra qualche settimana la zona gialla se il contagio si diffonde, se aumentano i ricoveri, con una situazione che tutto sommato è ancora sotto controllo", aggiunge

"Io credo che cercare di garantire la minor diffusione possibile del virus sia importante. (Teleromagna24)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Qui se ne stanno recuperando tantissimi, però arrivando la quarta ondata dobbiamo fare le cose per bene". Quindi, "il rapporto è di uno a nove: per cui questo fa già capire che se fosse per i vaccinati ricoverati non rischieremmo minimamente la zona gialla". (ForlìToday)

– “Se fosse per i vaccinati ricoverati non rischieremmo minimamente la zona gialla. Lo ha detto il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, parlando del vertice tenutosi ieri tra governo e Regioni a margine del convegno inaugurale di Mecspe in Fiera a Bologna (modenaindiretta.it)

Avanti così" "Raggiunto in Emilia-Romagna il 90% di vaccinati". (Sky Tg24)

Coronavirus, in calo i contagi. Bonaccini: rischio zona gialla a causa dei no vax

Sono 46 (erano 29 il 15 novembre, +58%) i pazienti Covid positivi ricoverati, a lunedì 22 novembre, negli ospedali modenesi Alcune regioni, come la nostra, rischiano tra qualche settimana la zona gialla se il contagio si diffonde e se aumentano i ricoveri”. (COOPERATIVA RADIO BRUNO srl)

Così, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini in una conferenza stampa con i rappresentanti dei volontari del trasporto sanitario in tempo di Covid, in occasione della presentazione di un progetto formativo pensato per i volontari di Anpas, Croce Rossa Italiana e Misericordie dell'Emilia-Romagna Attualità. (AltaRimini)

Resta sotto quota mille, in calo rispetto a lunedì, il numero dei nuovi positivi in regione: oggi sono 850 su 36.785 tamponi eseguiti. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 63 (+6 rispetto a ieri), 553 quelli negli altri reparti Covid (-4). (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr