Infermiera no vax sospesa dal lavoro, il giudice ordina la riammissione all'Asl

Infermiera no vax sospesa dal lavoro, il giudice ordina la riammissione all'Asl
Gazzetta del Sud INTERNO

Il giudice del lavoro di Velletri, con un decreto cautelare del 22 novembre scorso, ha disposto per lei, dipendente della Asl Roma 6, la riammissione al lavoro.

Nell’ottobre scorso una infermiera è stata sospesa dalla Asl perché si era rifiutata di vaccinarsi così come previsto per la categoria.

Nel documento il giudice fa riferimento alla «rilevanza costituzionale dei diritti compromessi (dignità personale, dignità professionale, ruolo alimentare dello stipendio)» aggiungendo «che la sospensione dal lavoro può costituire solo l’extrema ratio e evento eccezionale in una azienda medio grande»

Nel provvedimento il giudice Giulio Cruciani «ordina alla Asl l'immediata ricollocazione della ricorrente presso la Centrale Sats di Marino (centro in provincia di Roma) e l’erogazione dello stipendio». (Gazzetta del Sud)

Ne parlano anche altre testate

Un provvedimento cautelare e temporaneo adottato alla luce della “la rilevanza costituzionale dei diritti compromessi (dignità personale, dignità professionale e ruolo alimentare dello stipendio). In particolare – come riporta askanews – il giudice ha ordinato “l’immediata ricollocazione” della donna nel suo posto di lavoro e “l’erogazione dello stipendio a suo favore”. (Latina Tu)

“La sospensione dal lavoro – si legge nel dispositivo del Tribunale – può infatti costituire solo l’extrema ratio ovvero un evento di portata eccezionale in una azienda medio grande”. Adele Passerini, questo il suo nome, dipendente della Asl Roma 6, era stata sospesa dall’impiego presso la Centrale Sats di Marino. (Castelli Notizie)

Il giudice ha ordinato “l’immediata ricollocazione” dell’infermiera nel suo posto di lavoro e “l’erogazione dello stipendio a suo favore”. La donna, un’infermiera “no vax” in servizio in una Asl di Roma, almeno per ora potrà dunque rientrare al lavoro. (Il Secolo d'Italia)

Infermiera non vaccinata: il Giudice del Lavoro di Velletri ordina la riammissione nella Sats di Marino (Asl Roma 6)

Velletri (Roma) Infermiera 'No Vax' sospesa dal lavoro, giudice ordina la sua riammissione Provvedimento emesso in via temporanea che parla della "rilevanza costituzionale dei diritti compromessi (dignità personale, dignità professionale e ruolo alimentare dello stipendio). (Rai News)

24.11.2021, Sputnik Italia. 2021-11-24T19:45+0100. 2021-11-24T19:45+0100. 2021-11-24T19:45+0100. italia. giustizia. società. lavoro. vaccinazione in italia. /html/head/meta[@name='og:title']/@content /html/head/meta[@name='og:description']/@content. (Sputnik Italia)

Alla base del decreto cautelare è stato stabilito il principio secondo cui non possono essere compromessi diritti come la dignità personale, quella professionale e il ruolo alimentare dello stipendio. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr