Centro di distribuzione Amazon ad Ardea in primavera. Lavoro per 200 persone

Centro di distribuzione Amazon ad Ardea in primavera. Lavoro per 200 persone
Il Caffè.tv ECONOMIA

Il centro di distribuzione sarà operativo a partire dalla prossima primavera.

200 POSTI DI LAVORO. Questo nuovo sito permetterà ad Amazon di creare, entro tre anni dall’apertura, oltre 200 posti di lavoro a tempo indeterminato.

Nel caso di Amazon, siamo di fronte a una grande opportunità di crescita per Ardea: nel centro di distribuzione, infatti, lavoreranno oltre 200 persone, con contratti a tempo indeterminato

GLI OBIETTIVI DEL CENTRO DISTRIBUZIONE DI ARDEA. (Il Caffè.tv)

Ne parlano anche altri giornali

Questo nuovo sito permetterà ad Amazon di creare, entro tre anni dall’apertura, oltre 200 posti di lavoro a tempo indeterminato, che si andranno ad aggiungere agli oltre 13.000 già creati dell’azienda nel Paese. (InLiberaUscita.it)

Amazon Ardea, ci siamo.A partire dalla prossima primavera, Jeff Bezos & co. E porteranno in dote oltre 200 posti di lavoro, con salari competitivi e benefit sin dal primo giorno. (La Cronaca di Roma)

L'azienda, infatti, ha già aperto un centro di distribuzione urbano Amazon Fresh a Roma, due centri di distribuzione a Colleferro (Roma) e a Passo Corese (Rieti) e tre depositi di smistamento situati a Pomezia (Roma), Roma Settecamini e Roma Magliana Il nuovo centro sarà operativo entro la prossima primavera e integrerà sistemi di risparmio energetico riducendo l’impronta ambientale. (Notizie - MSN Italia)

Amazon, entro il 2026 Bezos acquisterà il Napoli?

Un segno questo dell’ambizione della multinazionale: l’Accordo di Parigi fissavano infatti il limite massimo temporale per toccare quel livello nel 2050 Amazon Ardea, ci siamo.A partire dalla prossima primavera, Jeff Bezos & co. (La Cronaca di Roma)

I dipendenti saranno assunti con un salario d’ingresso pari a 1.680 euro lordi. Amazon ha annunciato oggi l’apertura di un nuovo centro di distribuzione ad Ardea, città metropolitana di Roma, entro la primavera. (Corriere Nazionale)

Per adesso, possiamo dire che nel 2026 si compirà il centenario del club partenopeo e, in quell’anno, potrebbe esserci un passaggio di consegne. A tal proposito, esiste già un progetto che concerne lo stadio e coinvolge anche il secondo porto di Napoli. (Calcio In Pillole)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr