Camera approva legge sul lobbying in politica: dal registro alle sanzioni e alle esenzioni, ecco le nuove regole

Camera approva legge sul lobbying in politica: dal registro alle sanzioni e alle esenzioni, ecco le nuove regole
Altri dettagli:
La Repubblica INTERNO

Camera approva la legge sul lobbying in politica: dal registro alle sanzioni e alle esenzioni, ecco le nuove regole di Gabriele Bartoloni. La proposta è passata con 339 voti a favore, nessun voto contrario e 42 astenuti (Fratelli d'Italia e i 5 Stelle di Alternativa c'è).

Conte: "Un traguardo storico".

Le associazioni di LobbyingforChange: "Un compromesso al ribasso, sono previste esenzioni per alcune categorie"

(La Repubblica)

Ne parlano anche altre testate

Non è stato un percorso assolutamente semplice, caratterizzato da un fitto confronto politico dove si è cercato di perseguire un obiettivo storico pur considerando i diversi orientamenti politici Tra le novità di questo provvedimento, vi è certamente l'istituzione presso l'Autorità Garante della Concorrenza del Mercato, del Registro per la trasparenza dell'attività di rappresentanza di interessi. (LiberoQuotidiano.it)

Nata dalla sintesi delle proposte di tre forze politiche (Iv, M5s e Pd), si tratta della legge che, ove il Senato ponesse il suo timbro definitivo, regolerà l’attività di influenza dei gruppi di pressione sui decisori pubblici. (L'INDIPENDENTE)

Vengono escluse dal campo di applicazione della legge le attività svolte da esponenti di organizzazioni sindacali e imprenditoriali E ciò anche mediante procedure digitali e di ogni ulteriore attività preordinata a contribuire alla formazione delle decisioni pubbliche. (Altalex)

Lobby e politica, ok alla Camera, ora legge passa al Senato. Silvestri: “Grande traguardo per M5s”

Specifica tuttavia che sul testo di legge si è generato un “compromesso al ribasso”. Il testo, approvato a Montecitorio con 339 voti a favore, nessun contrario e 42 astenuti (Fdi e Alternativa), deve ora passare al Senato. (Il Fatto Quotidiano)

“Un traguardo storico” lo ha definito nel suo intervento a Montecitorio Vittoria Baldino, capogruppo del Movimento 5 Stelle in commissione Affari costituzionali e relatrice del provvedimento. Dotare il nostro Paese di regole chiare e certe sulla rappresentanza di interessi è un obiettivo che dobbiamo portare a termine, soprattutto in vista delle imminenti risorse del Pnrr che dovranno essere spese al meglio. (Il Fatto Quotidiano)

Silvestri: “Grande traguardo per M5s” Ok alla Camera, con 339 voti favorevoli, 42 astensioni e nessun voto contrario, al testo unificato delle proposte di legge “disciplina dell’attività di relazioni istituzionali per la rappresentanza di interessi”, ovvero le lobby. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr