'Ndrangheta: El Pais, preso in Spagna boss Vittorio Raso

'Ndrangheta: El Pais, preso in Spagna boss Vittorio Raso
La Stampa INTERNO

Vittorio Raso, considerato un boss della 'Ndrangheta, è stato arrestato ieri sera dalla polizia locale nel municipio catalano di Castelldefels (Spagna): lo riporta il quotidiano El País.

Arrestato una prima volta in Spagna, nel 2020, venne poi rilasciato su ordine di un giudice, e da allora era latitante

Lo stesso giornale spiega che Raso è stato fermato nel corso di un controllo stradale di routine, mentre guidava con documenti falsi. (La Stampa)

La notizia riportata su altre testate

Vittorio Raso non è un trafficante di medio alto livello come ce ne sono a decine nella sconfinata prateria dei contractor di stupefacenti Stanco di fuggire, braccato dalla polizia di Torino che non ha mai mollato un centimetro nella lunga caccia a uno dei più importanti broker delle cosche in grado di far salpare verso il nostro Paese tonnellate di droga attraversa la Spagna (via Ventimiglia). (La Stampa)

A gennaio di quest’anno, la polizia italiana ha sequestrato in un garage di Nichelino (Torino) oltre 400mila euro in contanti, insieme a orologi Rolex e gioielli dal valore di oltre 200mila euro, un «tesoro» attribuito proprio a Raso Finito in manette in Spagna, dopo due anni di latitanza. (Approdo Calabria)

Arrestato una prima volta in Spagna, nel 2020, venne poi rilasciato su ordine di un giudice, e da allora era latitante. Lo stesso giornale spiega che Raso è stato fermato nel corso di un controllo stradale di routine, mentre guidava con documenti falsi. (Gazzetta del Sud - Edizione Reggio Calabria)

Vittorio Raso arrestato in Spagna: il potente boss della 'ndrangheta fermato durante un controllo stradale

A gennaio 2022, in un garage di Nichelino che si ritiene riconducibile a lui, gli agenti della questura torinese avevano trovato oltre 400mila euro in contanti e orologi di pregio per un valore di oltre 200mila euro Arrestato a ottobre 2020 a Barcellona, era stato rilasciato dall'autorità giudiziaria locale per un cavillo burocratico ed era sparito facendo perdere le proprie tracce. (TorinoToday)

Raso era stato arrestato una prima volta nell’ottobre del 2020 a Barcellona: la polizia gli attribuiva reati di appartenenza ad organizzazione criminale, usura e traffico di stupefacenti, considerandolo un personaggio di spicco della ‘ndrangheta calabrese radicata a Torino. (Zoom24.it)

L’arresto. Vittorio Raso, considerato un boss della ‘ndrangheta, è stato arrestato nella serata di martedì 21 giugno dalla polizia di Castelldefels, comune della Catalogna, a circa 20 chilometri da Barcellona. (Virgilio Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr