Pagamenti cartelle, rateizzazioni e rottamazione: le Faq dell'Agenzia con le novità

Fiscoetasse ECONOMIA

Con l'approvazione e pubblicazione in GU del 21.10.2021 n. 252, del Decreto Fiscale (DL n.

Le rate non versate, riferite alle scadenze del 2020, potranno essere versate, in unica soluzione, entro il 30 novembre 2021, insieme a quelle previste in scadenza nel 2021.

Per le rateizzazioni concesse dopo l'8 marzo 2020 e richieste fino al 31 dicembre 2021, la decadenza si concretizza al mancato pagamento di 10 rate

Ti invieremo gratuitamente la nostra famosa rassegna fiscale, e ogni tanto ti segnaleremo e-book, software e circolari che potrebbero interessarti. (Fiscoetasse)

Su altri media

L'articolo Rate e cartelle, novità per i contribuenti proviene da (Sicilia Economia)

Ovvero, rientreranno nella categoria tutte le cartelle scadute fra l’8 marzo 2020 e il 31 agosto 2021, giorno di ripartenza della macchina del Fisco La macchina del Fisco è ampiamente ripartita. (ContoCorrenteOnline.it)

Lei non rientra in nessuno di questi casi, e la somma è inferiore a 5mila. (PMI.it)

Si tratta, precisamente, di quelle che avrebbero dovuto essere corrisposte nell’intero anno 2020 e il 28 febbraio, 31 marzo, 31 maggio e 31 luglio 2021. I nuovi termini di pagamento per la rottamazione delle cartelle arrivano al 30 novembre 2021; inoltre c’è l’estensione a 18 rate non pagate – anziché le 10 attuali – per non perdere i benefici della rateazione. (La Legge per Tutti)

Il provvedimento dunque dispone che tutte le rate di “Rottamazione-ter” e “Saldo e stralcio” del 2020, devono essere versate entro il 30 novembre 2021. Novità sono previste anche per le dilazioni dei pagamenti, estesi fino a un massimo di 18 rate (LA NOTIZIA)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr