Papa Francesco torna a casa: "Ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicini con la preghiera"

Il Quotidiano Italiano - Nazionale INTERNO

Non dimentichiamoci di pregare per i malati e per chi li assiste”.

A seguito di un intervento per una stenosi diverticolare sintomatica del colon Bergoglio torna quindi finalmente a casa, dove continuerà la convalescenza.

“Ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicini con la preghiera e l’affetto nei giorni di ricovero in ospedale.

Queste le prime parole di Papa Francesco, affidate a Twitter, dopo essere stato dimesso dal Policlinico Gemelli, dove era ricoverato dal 4 luglio. (Il Quotidiano Italiano - Nazionale)

La notizia riportata su altri media

Lo dice Papa Francesco in un tweet dopo le dimissioni dal Policlinico Gemelli di Roma e il ritorno in Vaticano "Non dimentichiamoci di pregare per i malati", ha scritto in in test il Pontefice. “Ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicini con la preghiera e l’affetto nei giorni di ricovero in ospedale. (Radio Colonna)

Papa Francesco è stato dimesso dal Policlinico Gemelli, dove era stato ricoverato lo scorso 4 luglio per un intervento chirurgico al colon, durato circa 3 ore.In seguito, il Pontefice era stato trasferito al decimo piano del Policlinico, nella "stanza dei Papi", che ospitò anche Karol Wojtila, dove ha trascorso una degenza di dieci giorni. (Sputnik Italia)

Tempo di lettura (Quotidiano del Sud)

LE Papa Francesco, i giorni del ricovero al Gemelli di Roma ROMA Papa Francesco come sta? APPROFONDIMENTI IL CASO Papa Francesco (senza usare la carrozzina) fa visita ai «suoi. (Il Gazzettino)

Un processo allo zolfo in Vaticano. Il papa dovrà anche vedersela per mesi, anche diversi anni, con fermenti processuali che non mancheranno di macchiare la Santa Sede di puzzo di scandalo. Martedì sera aveva pubblicato le foto del Papa che camminava in una sezione dell’ospedale designata per i bambini malati (BarSport.Net)

Se non fosse stato per un fotografo della France Press appostato in una delle uscite laterali. (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr