Fratelli d’Italia può davvero diventare il primo partito del centrodestra?

Il Primato Nazionale INTERNO

L’ingresso nel governo Draghi ha però fatto scappare qualche simpatizzante già deluso da due anni dal precedente governo giallo-verde.

Anzitutto alla posizione esterna ad un governo ancora molto “chiacchierato”.

Roma, 4 apr – I sondaggi parlano chiaro: Fratelli d’Italia continua, anche se con percentuali non altissime, a guadagnare voti nell’area di centrodestra.

Rimane impensabile che dopo i disastrosi e fallimentari ultimi due governi il M5S possa puntare ad essere ancora primo partito. (Il Primato Nazionale)

Ne parlano anche altre testate

Tra i partiti minori: Azione al 3% (-0,1), Italia viva al 2,1% (-0,1), Sinistra italiana al 1,9% (+0,2), Verdi all’1,7% (+0,1), Articolo 1 all’1,5% (-0,1), Più Europa all’1,2% (-0,1) In una settimana Mario Draghi ha perso l’1,7 per cento in gradimento, mentre il suo governo segna un calo di fiducia di 2,1 punti percentuali. (Il Fatto Quotidiano)

Sappiamo come siamo di fronte a due idee contrapposte, evidentemente chi ha voluto penalizzare Salvini, ha invece favorito la Meloni. Giorgia Meloni, pur sapendo delle gravi condizioni economiche in cui vigono alcune attività commerciali, pare aver trovato la chiave per far bene con gli ultimi sondaggi politici di oggi. (Bufale.net)

Roma, il nome di Gualtieri per il centrosinistra. Nel centrodestra la Lega dovrebbe giocare la parte del leone, ma la crescita dei consensi di Fratelli d’Italia rischia di acuire le tensioni. (Il Sole 24 ORE)

Soprattutto nel Lazio, con un incremento forte in provincia di Roma e in Puglia nella provincia di Barletta-Andria-Trani, soprattutto tra i giovani. Primo resta il Pd, che ancora non ha finito di contare le tessere e spera in un «effetto Letta» per vederle aumentare. (Corriere della Sera)

ROMA – E’ scontro tra il Pd e la Lega dopo l’arresto del militare italiano. E’ scontro tra il Pd e la Lega dopo l’arresto del militare italiano. (News Mondo)

E il perché è molto chiaro, e travalica il Ddl Zan e Giorgia Meloni Ma la realtà dice altro: non è in nessun caso vero che il ddl punti a a vietare di esprimere le opinioni. (neXt Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr