Pio e Amedeo in prima serata costituiscono una delle possibili rivincite definitive del popolo sulle élite

Pio e Amedeo in prima serata costituiscono una delle possibili rivincite definitive del popolo sulle élite
Marie Claire CULTURA E SPETTACOLO

Non c’è mito che, con quel budget, non possano sfatare: chiedono e ottengono di fatto chiunque; anche De Gregori che, sul finale della prima puntata, concedendo a tutti – e quindi anche a se stesso – l'indulgenza plenaria, canta Viva l'Italia.

Nella concezione di Pio e Amedeo, il Paradiso ha pochissimi posti riservati.

La pena che si autoinfliggono, infatti, con la complicità di Maria De Filippi nelle vesti di diavolessa, è collocata già all'apertura della prima puntata. (Marie Claire)

La notizia riportata su altre testate

Pio e Amedeo, grande successo con Felicissima sera. Contemporaneamente infatti, Rai 1 è andato in onda un nuovo programma condotto da Carlo Conti, ovvero intitolato Top 10 e gli italiani pare abbiano nettamente preferito il duo comico foggiano. (Baritalia News)

A Felicissima Sera, dopo la rivelazione di Ramazzotti sulla Hunziker, l’attore si è reso protagonista di uno sketch con Pasquale Iannuzzi. Incastrato da Pio e Amedeo, Raoul Bova è stato costretto a firmare un assegno da ottomila euro a Iannuzzi per la realizzazione del suo film (Gossip e TV)

Felicissima Sera è anche digital. Francesco Totti a Felicissima Sera: "Edwige Fenech il mio sogno erotico. (Corriere dell'Umbria)

Pio e Amedeo: “Vi chiamano neg*i? Voi ridetegli in faccia e disarmateli”

Quando, però, è il turno di Amedeo di affiancarla sulla panchina, scatta un bacio con la lingua che lascia sconvolta la Chiatti Amedeo non si lascia sfuggire la possibilità: porta in studio una panchina, organizza luci e location e prepara la scena. (Il Sussidiario.net)

Pio: «Io avevo scritto 18 pensando agli esami all’Università, quando già quel voto mi andava di lusso». Prima non andavamo così bene perché non eravamo ancora finiti sulla copertina di Sorrisi». (Tv Sorrisi e Canzoni)

Pio e Amedeo tirano in ballo la n-word per l'ultima puntata di "Felicissima Sera": "Non dobbiamo vergognarci di dire la parola ‘neg*o' perché conta la cattiveria nella parola, conta l'intenzione. Il Gay Pride non serve più. (Tv Fanpage)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr