«Regole Ue e Bce su Npl e Utp da cambiare, fanno solo danni a banche e Pmi»

«Regole Ue e Bce su Npl e Utp da cambiare, fanno solo danni a banche e Pmi»
Il Sole 24 ORE Il Sole 24 ORE (Economia)

«Regole Ue e Bce su Npl e Utp da cambiare, fanno solo danni a banche e Pmi» Il banchiere Giovanni Bossi: «Il calendar provisioning sui crediti deteriorati va cambiato in fretta, è una normativa sbagliata e con effetti prociclici in una fase di recessione.

Perché ritiene la normativa sbagliata?

A me pare inutile e dannoso partire dalla cultura del sospetto, se hai tutti gli elementi per valutare.

Intanto, il calendar provisioning richiede alle banche di trattare nello stesso modo gli incagli, che ora si chiamano unlikely to pay o Utp, e le sofferenze. (Il Sole 24 ORE)

Se ne è parlato anche su altre testate

E ancora: «Non va dimenticato, inoltre, che più che del supporto di una grande banca pubblica, l'economia italiana beneficerebbe innanzitutto di una Pubblica amministrazione efficiente, di infrastrutture adeguate, di investimenti in innovazione e conoscenza». (Il Gazzettino)

dito da Associazione Culturale TUTTOGGIPiazza Sansi 5 | 06049 Spoleto (PG)CF 93026830542 | PI 03699290544Iscrizione al Registro per la Pubblicazione di Giornali e Periodici del Tribunale di Spoleto n. (TuttOggi)

Grazie a essi è possibile gestire più efficacemente i rischi, ottimizzare i processi di produzione, offrire nuovi servizi. (ITALPRESS) – “Più che del supporto di una grande banca pubblica l’economia italiana beneficerebbe innanzitutto di una pubblica amministrazione efficiente, di infrastrutture adeguate, di investimenti in innovazione e conoscenza”. (Calabria News)

Ignazio Visco (Banca d’Italia) e Covid: “Crescita sofferenze e inadempienze probabili. Essenziale supporto politiche di bilancio”

Visco al Comitato esecutivo ABI. Nella prima parte del suo intervento Visco ha evidenziato il clima di incertezza legato alla crisi globale. Ignazio Visco. Visco, “Resta essenziale il supporto delle politiche di bilancio”. (News Mondo)

Sono fondamentali per ridurre i costi e perseguire una più efficiente organizzazione del lavoro – ha proseguito -. Lo ha detto Ignazio Visco, Governatore della Banca d’Italia, intervenendo al comitato esecutivo dell’Abi. (La Voce di Mantova)

Oggi il governatore di Bankitalia Ignazio Visco ha invece parlato della propensione al risparmio come effetto negativo della crisi Covid-19. Spostando l’attenzione sulle banche, invece, Visco solleva la necessità di «rendere più snella la procedura di liquidazione di banche con un totale delle attività inferiore a cinque miliardi». (Vicenza Più)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr