Covid: le nuove regole per il passaggo in zona gialla. La proposta delle Regioni

Covid: le nuove regole per il passaggo in zona gialla. La proposta delle Regioni
Gazzetta del Sud INTERNO

La proposta delle Regioni. «La Conferenza delle Regioni - dichiara il Presidente Massimiliano Fedriga - ha elaborato alcune proposte sull'uso del Green Pass in un’ottica positiva, ovvero per permettere la ripresa di attività fino ad oggi non consentite.

Ad esempio grandi eventi sportivi e di spettacolo, discoteche, fiere e congressi.

Covid: ecco le nuove regole per il passaggo in zona gialla.

Inoltre abbiamo anche condiviso una proposta per la revisione degli indicatori delle zone di rischio, formulando l’ipotesi di portare, per la zona bianca, il limite massimo di occupazione dei posti letto in area medica al 30% e quello delle terapie intensive al 20%. (Gazzetta del Sud)

Su altri media

Per Fedriga “non bisogna accusare nessuno e non bisogna mettere sulla graticola chi non vuole vaccinarsi, ma occorre spiegare”. Lo ha detto il presidente della Conferenza delle Regioni intervenendo a Radio anch’io. (Imola Oggi)

"È importante accompagnare il Paese, vedo una tensione tra bande che mi preoccupa", a dirlo il Presidente della Regione, Massimiliano Fedriga, durante il suo intervento a 'Radio Anch'io'. "Non bisogna accusare nessuno e non bisogna mettere sulla graticola chi non vuole vaccinarsi, ma occorre spiegare. (triestecafe.it)

Green pass, cosa chiedono le Regioni. Per quanto riguarda il green pass, che dovrebbe diventare obbligatorio per alcuni luoghi e attività, Fedriga ha illustrato la proposta delle Regioni: la certificazione verde dovrà essere utilizzata “per permettere la ripresa di attività fino ad oggi non consentite” come “eventi sportivi e di spettacolo, discoteche, fiere e congressi“, settori fortemente danneggiati dalle restrizioni (Virgilio Notizie)

Regioni in giallo, sono in arrivo nuovi criteri

Ad esempio grandi eventi sportivi e di spettacolo, discoteche, fiere e congressi. Si tratta – conclude il Presidente della Conferenza delle Regioni - di proposte che facciamo al Governo, in un’ottica di collaborazione istituzionale, anche alla luce dell’attuale contesto epidemiologico - caratterizzato da un aumento dell’incidenza ma da una bassa occupazione dei posti letto ospedalieri - e dalla progressione intensa della campagna vaccinale” (Regioni.it)

Domani, teoricamente, sarà il giorno della risposta. Confermata anche la linea sulla scuola: sempre in presenza se dotati di Green pass. (Telefriuli)

Le Regioni chiedono, inoltre, che il green pass venga utilizzato “per permettere la ripresa di attività fino ad oggi non consentite” come “eventi sportivi e di spettacolo, discoteche, fiere e congressi”. (Live Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr