In un'Europa peggiorata causa pandemia, le città più vivibili sono Zurigo e Ginevra

In un'Europa peggiorata causa pandemia, le città più vivibili sono Zurigo e Ginevra
Approfondimenti:
Ticinonline ESTERI

Auckland è la città più vivibile al mondo nel 2021, secondo il The Global Liveability Index 2021 stilato dall'Intelligence Unit (Eiu) del quotidiano britannico The Economist.

Male l'Europa - Il peggioramento rispetto all'anno precedente è planetario, afferma l'Eiu: «In tutto il mondo le città sono adesso molto meno vivibili di quanto lo erano prima della pandemia».

Le turbolenze geopolitiche segnano inevitabilmente la vivibilità di una città, quindi non è sorprendente trovare agli ultimi posti Lagos, Algeri, Caracas e Tripoli

La Svizzera si difende - La Svizzera è riuscita a piazzare due città nelle prime dieci posizioni: Zurigo in settima e Ginevra in ottava. (Ticinonline)

Ne parlano anche altre fonti

La città della Nuova Zelanda si è aggiudicata il primato "per il suo approccio vincente nel contenimento della pandemia di Covid-19, che ha consentito di mantenere le attività aperte", spiega l'Eiu. In seconda posizione si è collocata la città giapponese di Osaka, mentre la terza classificata è l'australiana Adelaide. (AGI - Agenzia Italia)

In seconda posizione si è collocata la città giapponese di Osaka, mentre la terza classificata è l'australiana Adelaide. L'Eiu evidenzia che è stata la pandemia a modificare profondamente la classifica, danneggiando in particolar modo le città del Vecchio Continente. (https://www.ilcomizio.it/)

Emerge dal “Global Liveability Index 2021”, studio condotto dall’Intelligence Unite dell’Economist, che ha messo a confronto 140 città nel mondo, sulla base di precisi indicatori: sistema sanitario, cultura, ambiente, infrastrutture e istruzione. (Sky Tg24 )

A Auckland il primato di città più vivibile al mondo

Auckland, grazie alla gestione del Covid-19 (Rai News). "In Germania, Francoforte, Amburgo e Dusseldorf sono le città che hanno registrato i cali maggiori nella nostra classifica di 140 città. Un trend al ribasso che può essere attribuito all'elevato stress sulle risorse sanitarie durante la seconda ondata di pandemia", spiega The Economist Intelligence Unit, che piazza Roma in 57ma posizione (Notizie - MSN Italia)

Auckland ha spodestato Vienna, scivolata al fuori la top ten, al dodicesimo posto. La pandemia ha stravolto tutto, anche la graduatoria che classifica le città in base alla loro vivibilità: si vive meglio dove l’emergenza sanitaria è stata gestita meglio, in sostanza. (T-mag)

Primato negativo invece per la capitale siriana Damasco che secondo lo studio risulta essere la città meno vivibile al mondo a causa della guerra civile in corso. E’ Auckland, in Nuova Zelanda, la città più vivibile al mondo secondo la classifica dell’Economist Intelligence Unit, stilata sulla base di alcuni indicatori quali sistema sanitario, istruzione e cultura. (Metropolitano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr