Vaccini covid, la terza dose dopo 150 giorni. D'Amato: "Noi precursori, ora bisogna correre"

Vaccini covid, la terza dose dopo 150 giorni. D'Amato: Noi precursori, ora bisogna correre
RomaToday INTERNO

Un pressing per accelerare sulla dose di richiamo portato avanti anche da altre regioni e che ha trovato nel ministero della Salute un attento interlocutore.

Anche chi è stato vaccinato con Sputnik, Sinovac e Sinopharm potrà partecipare alla nuova fase della campagna: una sola dose di Pfizer o Moderna

Per questo, "dopo l'ultimo parere" dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), "sarà possibile farla a 5 mesi dal completamento del primo ciclo. (RomaToday)

Su altri giornali

* Asl Roma 1: sono 181 i nuovi casi e 2 i decessi nelle ultime 24h. * Asl Roma 2: sono 284 i nuovi casi e 5 i decessi nelle ultime 24h. (latinaoggi.eu)

– La terza dose va anticipata “dopo cinque mesi e non sei” perché rispetto all’attuale situazione pandemica siamo in ritardo di un mese”. “Spero che la mia proposta venga presa seriamente in considerazione. (Dire)

“Su 15 decessi notificati oggi, nove non avevano eseguito alcun tipo di vaccinazione e nessuno aveva fatto ancora la dose di richiamo. Covid: D’Amato, ‘oggi su 15 decessi i non vaccinati sono 9 e nessuno aveva terza dose’. (TG24.info)

Covid oggi Lazio, D'Amato: "Su 15 morti 9 non vaccinati"

A spiegarlo è l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, che lancia un appello a fare il booster: "Non si può indugiare. Dei 15 morti per Covid registrati oggi nel Lazio, "9 non avevano eseguito alcun tipo di vaccinazione e nessuno aveva fatto ancora la dose di richiamo". (Adnkronos)

«Su 15 decessi notificati, nove non avevano eseguito alcun tipo di vaccinazione e nessuno aveva fatto ancora la dose di richiamo — ancora D’Amato —. Non si può indugiare, con il virus non si scherza, è necessario fare la seconda e ora anche le terza dose» (Corriere della Sera)

Tutti i numeri) dice: “Su 15 decessi notificati oggi, nove non avevano eseguito alcun tipo di vaccinazione e nessuno aveva fatto ancora la dose di richiamo. Lo dice l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, che in merito al bollettino odierno (LEGGI : Covid, nel Lazio tornano a salire i decessi. (LeggoCassino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr