CIvitanova, una caccia al tesoro per celebrare i 700 anni dalla morte di Dante

Picchio News CULTURA E SPETTACOLO

La caccia vedrà protagonisti bambini e genitori e si dipanerà fra il monumento dei Caduti sul Lungomare Sud e Piazza XX Settembre.

La caccia al tesoro sarà vinta dalla squadra che risponderà correttamente e per prima all’Indovinello finale proposto alla tappa n.7.

Ogni membro della squadra vincitrice riceverà un premio e a tutti i partecipanti saranno regalati gadget.

‘Un modo giocoso e divertente per avvicinare i bambini allo studio della Divina Commedia’, ha dichiarato il Presidente della Biblioteca Comunale Zavatti, Paolo Giannoni. (Picchio News)

La notizia riportata su altre testate

La cena sarà al prezzo calmierato di 15 euro bevande comprese, con primo piatto la zuppa che ha reso famosa la sagra paesana, ed a seguire uno spettacolo di improvvisazione teatrale e poetica basato sull’opera di Dante con interpreti di eccezione quali Francesco Burroni e Mauro Chechi, supportati dal noto cantastorie lucchese Gildo dei Fantardi. (LuccaInDiretta)

Dante per noi è un intellettuale dalla tempra indefinibile, ma anche uomo dall’indole multiforme e ,pure, inequivocabilmente unica. Stefania Danese. Componente del direttivo del comitato di Taranto della Società Dante Alighieri. (TarantoBuonaSera.it)

Venite a scoprirlo insieme a noi a partire dal 21 settembre, alle 17 presso la biblioteca Jacobilli. Poteva la biblioteca Jacobilli, centro secolare della cultura folignate, sottrarsi alle celebrazioni di quest’anno? (Rgunotizie.it)

La Commedia non sarebbe la Commedia senza cambiamenti climatici, ci dicono gli esperti a convegno, non illustri letterati ma la scrittrice Andrea Marcolongo, un glaciologo e un ex ministro dell’Ambiente Parigi val bene una messinscena. (Tempi.it)

Successivamente (1274) incontrò per la prima volta la sua Beatrice (Bice de Falco Portinari) che canterà e celebrerà nella Vita Nuova come donna angelicata degli stilnovisti ma che sarà anche personaggio chiave della Divina Commedia, soprattutto nella entrata del Paradiso. (Montalto Uffugo Online)

Joaquin Jimenez, incisore generale della Monnaie, ha dichiarato: “Riuscire a celebrare degnamente Dante è stato qualcosa di incredibile! Ogni anno, si è scelto di celebrare un diverso genere letterario, come la poesia, il romanzo, il saggio filosofico o il teatro e di scegliere, per esso, due rappresentanti iconici. (CN Cronaca Numismatica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr