17:15: Le estorsioni al Re dei torroncini in Sicilia

17:15: Le estorsioni al Re dei torroncini in Sicilia
RagusaNews INTERNO

"Denunciare conviene - afferma Giuseppe Condorelli -, l’ho sempre fatto con convinzione.

L’episodio è emerso nell’ambito dell’inchiesta "Sotto scacco" della Dda di Catania sfociato nel blitz dei carabinieri del comando provinciale etneo con 40 arresti.

Ma se si vuole estirpare questa malapianta non c'è che una strada: la denuncia»

Certo c'è sempre l’alea, soprattutto quando si ha una famiglia.

Una minaccia che non ha "piegato" l’imprenditore che ha denunciato il tentativo di estorsione ai carabinieri. (RagusaNews)

La notizia riportata su altri media

E' l'intimidazione fatta trovare, nel marzo del 2019, da clan legati alla 'famiglia' Santapaola-Ercolano davanti la sede di Belpasso del re dei 'torroncini', Giuseppe Condorelli. E al suo interlocutore che gli chiede "ma perchè Condorelli non vuole pagare? (CataniaToday)

In Sicilia l’azienda di torroncini Condorelli è una vera e propria istituzione. A quel punto Condorelli ha deciso di rispondere al fuoco con la legalità. (CheNews.it)

Nel blitz che ha fatto scattare 40 arresti ci sono anche un paio di imprenditori che hanno usato la mafia per battere la concorrenza. Altrimenti il male non sarà mai sradicato e noi costringeremo i nostri figli a muoversi in una realtà sempre peggiore». (Corriere della Sera)

Mafia: Procuratore Zuccaro, Condorelli è esempio che aiuta

Siamo orgogliosamente … conterroni di Condorelli, del suo no al pizzo, del suo impegno civile straordinariamente normale”. Ha ragione l’imprenditore Giuseppe Condorelli: se si vuole estirpare questa malapianta non c’è che una strada, la denuncia (CataniaToday)

Tra gli indagati anche Daniele Licciardello, indicato come esponente di vertice del gruppo di Belpasso, accusato del tentativo di estorsione. I carabinieri lo intercettano il mese successivo mentre al telefono parla dell’imprenditore: “Gli dobbiamo fare un po’ di danno a Condorelli – afferma – a Condorelli anche mbare (compare, ndr)”. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

L'interlocutore pone un altro quesito: "non vuole pagare più?". La risposta di Licciardello è netta: "non è che non vuole pagare, non ha mai pagato. (Antimafia Duemila)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr