Borsa: Hong Kong giù ai minimi 2011 con spettro recessione

Borsa: Hong Kong giù ai minimi 2011 con spettro recessione
Trentino ECONOMIA

PECHINO, 22 SET - La Borsa di Hong Kong (-2% a 18,081,19 punti) scende ai minimi da dicembre 2011 sui timori legati al rialzo dei tassi deciso negli Usa con gli attesi contraccolpi sui consumi e sugli utili aziendali, fino allo spettro della recessione. L'Autorità monetaria dell'ex colonia ha alzato i tassi di 75 punti base, al 3,5%, con effetto immediato e di pari passo alla misura adottata dalla Fed, portando il costo del denaro nel mercato locale al livello più alto dalla crisi finanziaria del 2008. (Trentino)

Se ne è parlato anche su altre testate

L'oro cede lo 0,36% a 1.677 dollari per oncia, mentre il petrolio Wti americano sale dello 0,34% a 85,4 dollari il barile complice la fine di alcuni lockdown in Cina a partire da oggi. (Milano Finanza)

Alle ore 7:05 italiane il Nikkei cede lo 0,6%, Hong Kong l'1,8%, Shanghai lo 0,25%, l'oro perde a sua volta lo 0,4%, mentre il petrolio Wti americano torna a crescere dello 0,4% a 83,23 dollari il barile su attese di un aumento della richiesta da parte della Cina. (Milano Finanza)

La Borsa di Hong Kong (-2% a 18,081,19 punti) scende ai minimi da dicembre 2011 sui timori legati al rialzo dei tassi deciso negli Usa con gli attesi contraccolpi sui consumi e sugli utili aziendali, fino allo spettro della recessione. (La Sicilia)

Borsa: Hong Kong giù ai minimi 2011 con spettro recessione

Il rialzo dei tassi da parte della Federal reserve e il timore che la stretta monetaria prosegua, ha appesantito tutti i mercati azionari asiatici e dell'area del Pacifico, con Hong Kong penalizzata dalla scelta obbligatoria di aumento dei tassi sul dollaro locale legato a quello statunitense. (La Sicilia)

Borsa di Hong Kong ai minimi dal 2011: paura recessione. Giù i listini europei 22 set 2022 (QUOTIDIANO NAZIONALE)

PECHINO, 22 SET - La Borsa di Hong Kong (-2% a 18,081,19 punti) scende ai minimi da dicembre 2011 sui timori legati al rialzo dei tassi deciso negli Usa con gli attesi contraccolpi sui consumi e sugli utili aziendali, fino allo spettro della recessione. (Alto Adige)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr