Obbligo vaccinale per bambini, dottor Dal Molin: "Il governo cambi anche la legge sulla de-responsabilità medica"

Obbligo vaccinale per bambini, dottor Dal Molin: Il governo cambi anche la legge sulla de-responsabilità medica
Articolo Precedente

next
Articolo Successivo

next
Il Giornale d'Italia SALUTE

Lettera di Filiberto Dal Molin, medico specialista in Radiologia. "In questi giorni si parla delle vaccinazioni dei bambini. È un argomento importante, sul quale i pareri discordanti sono la regola, anche perché gli interessi in gioco sono rilevanti. Diversi giornali hanno riportato le dichiarazione di Beatrice Lorenzin, molto nota per il suo incarico di Ministro della Salute negli anni 2013-2018, in 3 successivi governi (Letta, Renzi e Gentiloni) durante il quale si è molto adoperata, direttamente e indirettamente, in tema di vaccini. (Il Giornale d'Italia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Per il coordinatore del Gruppo di Lavoro ‘Vaccini e Politiche vaccinali’ della Siti, la proposta di abolire l’obbligo vaccinale per i bambini “non ha alcun razionale scientifico e comporterebbe il rischio sia di vanificare gli sforzi fatti negli ultimi anni che di favorire la comparsa di nuovi episodi epidemici di malattie che non possono assolutamente essere considerate né sconfitte né banali”. (Quotidiano Sanità)

08 LUG "Non ho capito perché ci sono dei gonzi che, in caso di dichiarazione di inammissibilità del mio emendamento per la cancellazione della Legge Lorenzin, credono sia una mia sconfitta. (Quotidiano Sanità)

I dettagli saranno illustrati giovedì 11 luglio alle 10 al salone d’onore di Palazzo Donini a Perugia Il programma sarà presentato giovedì 11 luglio alle 10 nel salone d’onore di Palazzo Donini a Perugia, da Valter Pescatori, direttore del festival, alla presenza di Michele Moretti e Michele Capoccia, rispettivamente sindaco e assessore alla cultura del Comune di Marsciano, e Donatella Tesei, presidente della Regione Umbria. (Il Giornale dell'Umbria – il giornale on line dell'Umbria)

Verso l'inammissibilità per l'emendamento della Lega sui vaccini

Non sarà esaminato l'emendamento al decreto legge sulle liste d'attesa presentato dal senatore della Lega Claudio Borghi, che chiede di cancellare l'obbligo vaccinale per i minori fino a 16 anni e i minori stranieri non accompagnati. (la Repubblica)

“Ringrazio il senatore Borghi perché è riuscito nell’impresa quasi impossibile di mettere tutti d’accordo contro di lui. (Il Fatto Quotidiano)

A quanto si apprende da fonti parlamentari, l'emendamento verrà dichiarato inammissibile per estraneità di materia quando martedì mattina si riunirà la commissione Affari sociali del Senato, che sta esaminando il decreto. (Tuttosport)