Ritorno a scuola in presenza, ma non per tutti. Polemiche al Salvemini: "Si trovi subito una soluzione"

Ritorno a scuola in presenza, ma non per tutti. Polemiche al Salvemini: Si trovi subito una soluzione
BolognaToday INTERNO

Così mette i 'puntini sulle i' il l Dirigente scolastico del Salvemini Carlo Braga, attraverso una nota - dove oggi la scuola non è potuta iniziare in presenza per tutti gli alunni.

I genitori: "Tante promesse ma nulla di fatto". Dopo le parole di Braga e la piccola cerimonia di inaugurale tenunta alle scuole Carducci dallo stesso ministro dell'istruzione Bianchi, i genitori aderenti alla RETE NAZIONALE SCUOLA IN PRESENZA attaccano. (BolognaToday)

Se ne è parlato anche su altri media

Saremo chiururgici nelle misure”, siamo al lavoro affinchè nel caso di una scuola in difficoltà per il Covid “non vada in difficoltà l’intera regione Gli ultimi a ritornare in classe saranno gli 813.853 alunni delle Regioni Calabria e Puglia, il 20 settembre. (Quotidiano online)

Nel messaggio video agli studenti e a tutto il mondo della scuola in occasione dell'avvio dell'anno, Bianchi ha anche fatto gli auguri: «Bentornati. «Con i test salivari – spiega Bianchi – si parte dalle scuole sentinella e poi lo strumento si estende agli altri (La Sentinella del Canavese)

E lui, prendendo la parola, ne cita i versi, quasi in un'esortazione: "Stringiamoci a coorte vuole dire stiamo insieme". "Il 20 sarò in Calabria con il presidente della Repubblica che ha detto 'saluta tutti i bambini del nostro Paese'. (Sky Tg24)

Scuola al via per 4 milioni di studenti. "Ma la Dad non è scongiurata"

«A livello nazionale il campione è stato stimo in circa tre milioni di persone, qualche centinaio di migliaia in Emilia-Romagna. Pazienti noti che soffrono di patologie che creano un’immunodepressione in ragione della quale, probabilmente, la risposta anticorpale non è stata così forte da durare nel tempo (La Gazzetta di Modena)

“Dopo i banchi a rotelle e il dibattito si Dad-no Dad, gli studenti e le studentesse non solo hanno bisogno di tornare a scuola in presenza ma anche in sicurezza” affermano gli studenti che hanno manifestato sulle scale antistanti il ministero e hanno esortato a una mobilitazione generale per il 19 novembre. (Tecnica della Scuola)

In merito alla possibilità di estendere l’obbligo del Green pass agli studenti, da una certa età in su, aggiunge che ”è una cosa di cui si può discutere. Scelgono di vaccinarsi non solo perché il Green pass serve per andare in discoteca o entrare nei locali. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr