RIALZO PREZZO PETROLIO/ La spinta all'inflazione aiutata dalle scelte green

Il Sussidiario.net ECONOMIA

Le scorte di petrolio oggi sono molto più basse rispetto all’inizio del 2020 quando la pandemia ha fatto la sua comparsa.

Il prezzo del petrolio ieri ha passato i massimi di autunno 2014 portandosi a oltre 85 dollari al barile.

L’incremento del prezzo del petrolio in questo senso è una cattiva notizia per le banche centrali perché spinge ulteriormente sull’inflazione.

Non è un caso che i massimi degli ultimi sette anni del prezzo del petrolio abbiano coinciso con una giornata negativa per azioni e obbligazioni

Più il prezzo del petrolio sale, più per le banche centrali diventa difficile giustificare il mantenimento dei tassi a questi livelli. (Il Sussidiario.net)

Ne parlano anche altri media

Il Lunedì attacco degli Houthi yemeniti agli impianti petroliferi di Abu Dhabi ha evidenziato ancora una volta le tensioni in Medio Oriente e ha alzato il premio di rischio per l”oro nero’. (Stop&Go)

Molte aziende a Wall Street sono chiamate, attraverso la pubblicazione dei conti degli ultimi mesi del 2021, a confermare le ultime quotazioni. Tra l’incognita FED e il caro petrolio, gli indici USA registrano un ampio passivo. (Proiezioni di Borsa)

Secondo Reuters questo dovrebbe avvenire poco prima del Capodanno lunare, la settimana di festeggiamenti che prenderà il via a fine gennaio Il greggio americano Wti oggi sale dell'1,55% a 85,12 dollari il barile, mentre il Brent crude guadagna l'1,1% a quota 87,43 dollari. (Notizie - MSN Italia)

Finché queste preoccupazioni rimarranno, il prezzo del Petrolio WTI rimarrà molto probabilmente ancora al rialzo, aumentando ancor di più i timori di un ulteriore aumento del costo della vita Con le già crescenti tensioni geopolitiche tra Ucraina e Russia, questo recente attacco al terzo produttore di petrolio sta sollevando molte preoccupazioni sul fatto che ulteriori limiti di fornitura potrebbero aggiungere ulteriori pressioni rialziste sul Petrolio WTI ma anche nel comparto energia, già a livelli record. (FX Empire Italy)

Nella seduta di ieri gli scambi erano più sottotono, a causa di una festa nazionale negli Stati Uniti. REUTERS/Nick Oxford. di Shadia Nasralla e Rowena Edwards. LONDRA (Reuters) - I prezzi del salgono ai massimi dal 2014 su possibili disagi per l'offerta, in seguito agli attacchi nel Golfo mediorientale in aggiunta a un già limitato outlook. (Investing.com)

In giornata sarà pubblicato il. report mensile dell'Opec, "interessante per gli aggiornamenti sulle stime di mercato da parte del Cartello", dicono gli analisti, mentre domani è in programma quello analogo dell'Eia A questo, sottolineano gli analisti di Mps Capital Services, si deve aggiungere il fatto che la Russia sembra confermare le difficoltà nel rispettare il ritmo di aumento della produzione programmato. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr