Mafia, Graviano: "Concepii figlio al 41bis grazie a distrazione degli agenti"

Mafia, Graviano: Concepii figlio al 41bis grazie a distrazione degli agenti
QUOTIDIANO.NET QUOTIDIANO.NET (Interno)

"Invece lei è voluta restare con me e così le dissi di preparare i documenti e di sposarci - ha raccontato ancora Graviano - E ci siamo sposati.

Reggio Calabria, 14 febbraio 2020 - "Ho approfittato di un attimo di distrazione degli agenti del Gom".

Su altre testate

Il pm contesta ancora le intercettazioni ("Io tremavo, lei era nella cesta delle robi"), il boss dice: "A cosa interessa una cosa mia personale in questo processo?" Per fare carriera".Il procuratore aggiunto Lombardo fa domande su domande, Graviano torna ad accusare Berlusconi: "Ha tradito anche Marcello Dell'Utri (La Repubblica)

“Anche Dell’Utri è stato tradito” ha detto poi Graviano deponendo in videoconferenza in merito ai suoi presunti rapporti con Silvio Berlusconi. L’ex boss ha ancora detto: “Sulla procedura di concepimento mi istruì un ginecologo che non posso certo nominare”. (BlogSicilia.it)

Vorrei capire se un passo verso di lei venne fatto, con un attimo di distrazione, facendo entrare sua moglie". Infine, ribadisce che "non collaborerò mai, mai accetterò un ricatto, possono venire quanto vogliono, possono mettermi in croce. (Fanpage.it)

«Concepii mio figlio grazie ad una distrazione degli agenti del Gruppo operativo mobile». In videoconferenza dal carcere in cui è detenuto, l’ex boss palermitano, incalzato dal Procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo, ha spiegato dallo schermo installato nell’aula bunker che «sulla procedura di concepimento mi istruì un ginecologo che non posso certo nominare». (Lettera43)

“Avevo chiesto al mio compagno dell’ora d’aria, Umberto Adinolfi, di avvicinare persone vicine a Berlusconi per ricordargli il suo debito”. Graviano ha anche detto che “Berlusconi ha tradito anche Dell’Utri, ha danneggiato anche il signor Dell’Utri”. (Silenzi e Falsità)

Reggio Calabria- "Anche Dell'Utri è stato tradito". L'ex boss, in quella circostanza, raccontava ad Adinolfi "il tradimento di Berlusconi, e non solo per gli investimenti immobiliari a Milano per venti miliardi di lire, ma per avere aggravato la legislazione antimafia che ha danneggiato pure lui". (Il Lametino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti