No Vax: stella del basket tagliato fuori dalla squadra

Corriere CE SPORT

La decisione societaria infatti è stata quella di tagliare fuori il giocatore a causa della sua scelta.

Sono due adesso le etichette affibbiate all’americano con cittadinanza australiana: No Vax e terrapiattista.

Il giocatore in questione, pochi anni fa avrebbe dichiarato fermamente che la terra fosse piatta.

Il suo status attuale non gli permette dunque di mettere piede all’interno del Barclays Center, arena casalinga del top team statunitense. (Corriere CE)

Su altri media

“Tutto ciò che vi chiedo, è di rispettare la mia privacy. Tutto questo perché Kyrie è rimasto fermo sulla decisione di non vaccinarsi. (NbaReligion)

Conosco le conseguenze, sono giudicato e demonizzato per questo”, ha dichiarato su Instagram Live, ai suoi 15 milioni di follower. Anche se la legge a New York è passata da dieci settimane. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Che voglio perdere il mio lavoro, o che voglio stare a casa senza poter andare con i miei compagni di squadra alla ricerca di quello che vogliamo? BASKET Nba, il protocollo anti Covid-19 sarà rigido: tamponi. (ilgazzettino.it)

“Non si tratta dei Nets, non si tratta dell’Nba, non si tratta di politica”, ha proseguito Irving. Riguardo la sua carriera, ha chiarito: “No, non mi ritirerò e no, non lascerò questo gioco in questo modo (LaPresse)

Per la prima volta in assoluto Kyrie Irving ha commentato la propria situazione e la scelta di non vaccinarsi contro il Covid-19. Devi fare ciò che ritieni meglio per te stesso (BasketUniverso)

La vicenda è stata così commentata nelle ultime ore da James Harden: “Kyrie crede nelle sue opinioni e vi rimane fermamente. Ma abbiamo un lavoro da fare, e io individualmente voglio ancora mettermi alla prova per cercare di arrivare al titolo. (Virgilio Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr