Nuova hypercar elettrica, la fabbrica del futuro sorgerà a Gavassa. Dall'America: “Reggio perfetta per noi”. VIDEO

Nuova hypercar elettrica, la fabbrica del futuro sorgerà a Gavassa. Dall'America: “Reggio perfetta per noi”. VIDEO
Reggionline ECONOMIA

***. “Reggio Emilia rappresenta una dei più competitivi ecosistemi in Emilia Romagna, sia per la sua posizione centrale sia per le sue competenze”.

Le ricadute, dalle imprese all’università, saranno importanti: “Reggio Emilia è una area iconica che risponde perfettamente alle nostre necessità logistiche e produttive.

Leggi e guarda anche. Reggio Emilia. Correggio. lavoro. Prato. Gavassa. auto elettrica. (Reggionline)

La notizia riportata su altri giornali

Qui verranno progettati e realizzati i modelli della serie S di Hongqi: Hongqi S9, la prima della serie “S”, progettata da Walter De Silva, ma anche la Hongqi S7. Ringrazio la Regione Emilia-Romagna e il Comune di Reggio Emilia per averci supportato in questa scelta così importante (La Gazzetta di Reggio)

L’alleanza sino-americana, si legge in una nota diramata poco fa dalla Regione Emilia Romagna, costruirà un grande stabilimento nella frazione di Gavassa, nel comune di Reggio Emilia. Mancava solo l’ufficialità e ora che è arrivata, la Motor Valley italiana si prepara ad accogliere una nuova eccellenza. (FormulaPassion.it)

"Siamo entusiasti di poter chiamare Reggio Emilia ‘la nostra nuova. L’hypercar – l’auto sportiva di lusso completamente elettrica ‘Hongqi S’ (presentata due settimane fa al Salone di Shanghai) e il suv S7 – saranno realizzati a Reggio. (il Resto del Carlino)

Reggio Emilia, è ufficiale: le supercar elettriche Silk Faw trovano casa qui

A sovraintendere la strategia globale del marchio sarà l'ex Ferrari Amedeo Felisa, chiamato a guidare il lancio della Hongqi Serie 'S': della gamma faranno parte una supersportiva e un Suv. Primo frutto di questo “melting pot” industriale e ingegneristico sarà la Hongqi S9, prima espressione della serie “S”. (La Stampa)

Faw è uno dei colossi dell’automotive mondiale, con 130mila dipendenti e 3,5 milioni di vetture vendute nel 2019. Con un investimento complessivo da un miliardo di euro, come già annunciato quasi un anno fa, che consentirà la creazione di mille nuovi posti di lavoro. (La Repubblica)

Il modello Valsamoggia. Lo stabilimento Silk-Faw apre anche alla possibilità di realizzare un nuovo casello autostradale come accaduto nel bolognese con l'insediamento dello stabilimento Philip Morris. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr