Per una ricarica di vitamina D portiamo a tavola questa lasagna gustosa e tipicamente autunnale

Per una ricarica di vitamina D portiamo a tavola questa lasagna gustosa e tipicamente autunnale
Proiezioni di Borsa SALUTE

E sono tanti i prodotti tipicamente autunnali che si prestano a preparazioni davvero gustose e adatte al palato anche più difficili.

Approfondimento. Pochi mangiano questo pesce ricchissimo di vitamina D e fonte universale di lunga vita

Pertanto per una ricarica di vitamina D portiamo a tavola questa lasagna gustosa e tipicamente autunnale, che vede come protagonisti principali i funghi.

Per una ricarica di vitamina D portiamo a tavola questa lasagna gustosa e tipicamente autunnale. (Proiezioni di Borsa)

La notizia riportata su altre testate

Questo il quadro sull’uso dei medicinali in Italia tra gli over 65, che emerge dal Rapporto dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Dal dossier Aifa arriva anche l’allarme sull’utilizzo ancora elevato di vitamina D, che risulta essere il primo farmaco per consumi. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

La conclusione del rapporto Aifa è molto secca: prescrivere meno per prescrivere meglio. A fornire il quadro è sempre il Rapporto Aifa. (ilmessaggero.it)

Tornando alla vitamina D, sono anche motivo di apprensione gli echi su un possibile uso «per proprietà che non ha, di protezione dalle infezioni, piuttosto che di efficacia rispetto al Covid Il fatto che il 50% degli anziani abbia ricevuto almeno un antibiotico nell’anno è un dato che conferma un sovrautilizzo». (Il Sole 24 ORE)

Farmaci: causa Covid consumi in calo tra gli over 65, 'impatto devastante'

Over 65 e farmaci, ecco la fotografia dell'Aifa nel rapporto sull'uso in Italia in questa fascia di età. Tre dosi al giorno fra medicinali per problemi cardiovascolari e ipertensione, più consumo fra gli uomini e al Sud, con una spesa pro capite ogni anno di circa 660 euro. (Adnkronos)

I GRANDI ANZIANI. Con oltre trecento centenari, l’Umbria è la terra degli over 100, ma attenzione: non sempre sono loro ad alzare l’asticella della spesa sanitaria pubblica. È quanto emerge dal rapporto «L’uso dei farmaci nella popolazione anziana in Italia», presentato ieri dall’Aifa. (ilmessaggero.it)

Il calo maggiore si riscontra per gli antibiotici (-22,9%), i farmaci per l'osteoporosi (-16,7%), gli ormoni sessuali e modulatori del sistema genitale (-17,6%), i Fans (-13,2%) e i farmaci attivi sul sistema cardiovascolare (-9,1%). (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr