Scuola, Mattarella: "Da positivo inserimento studenti migranti dipende futuro paese"

Articolo Precedente

next
Articolo Successivo

next
LAPRESSE INTERNO

Il capo dello Stato all'inaugurazione dell'anno scolastico a Forlì “Va considerato con attenzione che le nostre classi sono frequentate da circa 800 mila studenti, migranti o figli di migranti stranieri. Un decimo degli iscritti nei nostri istituti. Si tratta di un impegno educativo imponente. Studiano da italiani, apprendono la nostra cultura e i nostri valori, e possono costituire un grande potenziale per il Paese. (LAPRESSE)

Su altri media

"La scuola deve essere sempre più aperta, accogliente, integrante. E' nella compagnia che si apprende 'ad avere idee", come scrive Omero in un canto dell'Iliade". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a Forlì intervenendo all'inaugurazione dell'anno scolastico 'Tutti a scuola', all'Istituto tecnico 'Saffi-Alberti'. (Libero Tv )

“Grazie di cuore da tutta l’Emilia-Romagna al presidente Sergio Mattarella per questa visita. Grazie per aver scelto una scuola della nostra regione e per essere ancora una volta, come sempre, accanto alle nostre comunità, ferite dall’alluvione dello scorso maggio e svegliate dal terremoto. (24Emilia)

ROMA – A quattro mesi dall’alluvione che a maggio ha colpito l’Emilia-Romagna, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è a Forlì per l’inaugurazione dell’anno scolastico 2023-2024, con diretta Rai “Tutti a scuola”, assieme ai ministri dell’Istruzione e del merito Giuseppe Valditara e del Lavoro e Politiche sociali Marina Elvira Calderone. (Dire)

Si tratta di un impegno educativo imponente. "Va considerato con attenzione che le nostre classi sono frequentate da circa 800 mila studenti, migranti o figli di migranti stranieri. (Io Donna)

"La scuola è per tutti e di tutti. Non tollera esclusioni, marginalizzazioni, differenze, divari. Ne verrebbe - e, talvolta, ne viene - deformata". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a Forlì intervenendo all'inaugurazione dell'anno scolastico 'Tutti a scuola', all'Istituto tecnico 'Saffi-Alberti'. (Il Sole 24 ORE)

Un decimo degli iscritti nei nostri istituti. Studiano da italiani, apprendono la nostra cultura e i nostri valori, e possono costituire un grande potenziale per il Paese. (il Dolomiti)