La caccia al tesoro in Groenlandia dei miliardari

Open ESTERI

Secondo la Cnn, il club di miliardari sta sostenendo la Kobold Metals, una startup di esplorazione mineraria con sede in California che ha stretto una partnership con Bluejay Mining per setacciare la Groenlandia in cerca di metalli rari e preziosi.

Tra loro Jeff Bezos, Michael Bloomberg e Bill Gates, che puntano a sfruttare i giacimenti per alimentare centinaia di milioni di veicoli elettrici e batterie per immagazzinare energia rinnovabile. (Open)

Su altri media

Parte dalla Groenlandia e per la precisione da Nuussuaq, territorio della costa nord-occidentale che conta 181 abitanti, la ricerca della start up californiana KoBolds Metals: l’azienda avvierà un progetto che proverà ad individuare giacimenti di minerali per le batterie delle auto elettriche, dal nickel al rame, dal cobalto al litio. (FormulaPassion.it)

Stando alle valutazioni di Bluejay, il territorio della Groenlandia occidentale ha delle somiglianze geologiche con la regione di Norilsk, in Russia, dove si producono grandi quantità di nichel. (Start Magazine)

Décollages di icone dello spettacolo a ART&CO. Che collegamento esiste tra le opere di Jeff Koons e gli altri artisti? Giosetta Fioroni riprende Tiziano, Franca Pisani e Sandro Botticelli fino a Banksy che cita Andy Warhol (Periodico Daily)

Anche alcune aziende cinesi avevano proposto una serie di progetti, in particolare lo sfruttamento di un giacimento di uranio e di terre rare nel Sud dell’isola, il Kvanefjeld. Gli azionisti includono anche la società di venture capital della Silicon Valley Andreessen Horowitz e la compagnia petrolifera norvegese Equinor. (Corriere della Sera)

Già, sembrava di leggere un fumetto, pareva proprio la storia di Paperon de’ Paperoni alla ricerca di pepite d’oro nel Klondike. Perché Bill Gates e Jeff Bezos sono finiti in Groenlandia. Adesso, un anno dopo l’annuncio, la caccia al tesoro è iniziata davvero. (Il Primato Nazionale)

E se consideriamo lo specifico comparto dell’energia sostenibile, le donne rappresentano il 55% del totale degli investitori Ma il dato più eclatante proviene dal sondaggio realizzato durante la prima settimana di agosto 2022 dall’International Center for Social Research: il 53% degli investimenti nella finanza alternativa verde proviene dalle donne. (Sardegna Reporter)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr