In Consiglio un minuto di silenzio per David Sassoli

Emilia Romagna News 24 SALUTE

Poggi, quindi, ne ha sottolineato il modo di intendere la politica: “David sosteneva la politica che non deve essere soltanto lo specchio di quello che ci preoccupa ma che deve costituire il nostro abito rispetto a un mondo che ha bisogno di noi”

Il presidente Poggi, a nome dell’Assemblea, ha ricordato il presidente scomparso: “Credeva nella forza del dialogo”. MODENA – La seduta del Consiglio comunale di Modena di oggi, giovedì 13 gennaio, si è aperta con un minuto di silenzio in onore di David Sassoli, il presidente del Parlamento europeo scomparso nei giorni scorsi all’età di 65 anni. (Emilia Romagna News 24)

Ne parlano anche altre fonti

Petrocchi, Arcivescovo Metropolita di L’Aquila A nome mio e della Comunità ecclesiale aquilana esprimo profondo cordoglio per la scomparsa di Suo marito, il dott. (L'Aquila Blog)

Oggi mi colpisce il ricordo commosso e trasversale (politico e civile) di moltissimi cittadini italiani ed europei, appartenenti ad ogni categoria sociale. Questo aspetto conferma che il mondo, anche se spesso inconsapevole, ha un disperato bisogno di persone valide e le riconosce. (Lapilli)

Questo vuol dire che David Sassoli operava in base alla stima e alla fiducia che aveva nei confronti delle persone che conosceva, senza alzare steccati ridicoli e inutili, quando si crede nella vera politica Ci conoscemmo, io avevo qualche anno più di suo figlio, a Mantova quando assieme a Benigno Zaccagnini commemorai don Primo Mazzolari. (LA NAZIONE)

Alla moglie, sua compagna di vita ed ai figli, sento di dover porgere le espressioni di un profondo cordoglio, e a Te, grande compagno, voglio salutarti con i versi del grande poeta iberico Garcia Lorca:. (La Piazza di Rimini e Pesaro-Urbino)

Il Senato ha omaggiato il Presidente del Parlamento Europeo e giornalista David Sassoli, morto la notte scorsa a 65 anni. L'Aula, presieduta da Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha osservato un minuto di silenzio, per poi tributare un lungo applauso. (PPN - Prima Pagina News)

Ora dal cielo, dove sicuramente ha trovato la sua giusta collocazione nel cuore di quel Dio in cui ha creduto e sperato per tutta la vita, possa illuminare i suoi colleghi, a vari livelli, bisognosi più che mai, di ritrovare, in questo nostro tempo segnato da tanta sofferenza e da tante emergenze, il senso più vero di un’esistenza da spendere completamente a servizio della verità, della giustizia e della pace (h24 notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr