BURGOS. VINCE LO STAGISTA TRONCHON, SIVAKOV NUOVO LEADER

BURGOS. VINCE LO STAGISTA TRONCHON, SIVAKOV NUOVO LEADER
TUTTOBICIWEB.it SPORT

Bastien Tronchon, classe 2002 tirocinante della Ag2r Citroen La Mondiale, ha vinto l'impegnativa terza tappa della Vuelta a Burgos, da Quintana Martín Galíndez a Villarcayo di 156 chilometri, allo sprint su Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers) che è il nuovo leader della classifica generale.

La frazione è stata decisa dall'attacco di Tronchon e Sivakov che hanno avuto un vantaggio massimo di 1 minuto sul gruppo dei migliori. (TUTTOBICIWEB.it)

Ne parlano anche altre fonti

Il primo a perdere il controllo della bici è stato l'olandese David Dekker (Jumbo), poi il capitombolo è stato generale e ha coinvolto anche l'italiano Davide Ballerini (Quicksteap) mentre diversi corridori sono piombati addosso alle transenne e al pubblico. (Corriere dell'Umbria)

Non avevamo idea di cosa fosse successo dietro di noi e che ci fosse stato un incidente di questa portata Sono molto dispiaciuto e triste per tutti i corridori coinvolte e spero che nessuno sia gravemente ferito». (TUTTOBICIWEB.it)

Ho visto un compagno di squadra passarmi a 200 metri dalla fine e ho festeggiato il suo successo, sì Il corridore mantovano ha conquistato il secondo posto nella seconda tappa della Vuelta a Burgos, corsa a tappe di una settimana che storicamente rappresenta la prova generale in vista della Vuelta a Espana. (La Gazzetta di Mantova)

Vuelta a Burgos 2022, il bollettino dopo la maxi-caduta

ripletta Jumbo-Visma alla Vuelta a Burgos in una seconda tappa caratterizzata da una maxi-caduta nell‘ultimo chilometro. Il successo di tappa è andato così a Timo Roosen davanti ai compagni di squadra Edoardo Affini e Chris Harper (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Un finale così veloce, che conteneva però nell’ultimo chilometro un dosso, quasi impercettibile, che ha creato scompiglio nel gruppo. È tripletta per la Jumbo-Visma nella seconda tappa della Vuelta a Burgos, con la vittoria di Timo Roosen, ma il risultato passa in secondo piano. (OA Sport)

La squadra francese ha perso anche Clément Berthet, che si è rotto un dito di una mano e che verrà operato oggi – giovedì – per la riduzione della frattura. A terra era finito anche Davide Ballerini: per l’azzurro abrasioni su diverse parti del corpo e un ematoma sul gluteo destro. (SpazioCiclismo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr