Trieste, Zeno D'Agostino (Presidente Autorità Portuale) annuncia le dimissioni: "Rischio di infiltrati nelle proteste"

Trieste, Zeno D'Agostino (Presidente Autorità Portuale) annuncia le dimissioni: Rischio di infiltrati nelle proteste
La7 INTERNO

Il presidente dell'autorità portuale di Trieste Zeno D'Agostino annuncia le sue dimissioni se le proteste contro il green pass andranno avanti: "Sono molto amareggiato, le proteste andranno avanti ad oltranza ed io mi dimetterò.

Alle manifestazioni si aggiungeranno anche altre persone, i no green pass da tutta Italia"

C'è una maggioranza silenziosa alla quale viene impedito di parlare e di manifestare le loro idee dai pochi che sono contro il green pass. (La7)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il presidente del porto D'Agostino: "Se accadrà, me ne andrò". "Ma vorrei capire quanti siano i portuali e quanti gli appartenenti a frange esterne". Alcuni portuali che appartengono a coordinamento nonostante questa decisione minacciano di bloccare lo scalo cosa ne pensa? (TGR – Rai)

"L'unica apertura che possono avere nei nostri confronti è togliere il Green pass. Voglio assicurare che a Palermo non si registrano rischi di compromissione dell'operatività dovuta alla mancanza di lavoratori senza Green pass (Gazzetta del Sud)

Cosa intendono i no vax quando parlano di «dittatura sanitaria». Ma perché i no vax rifiutano a prescindere l’utilizzo del certificato verde e cosa intendono quando parlando di «dittatura sanitaria»? (Money.it)

Corteo PORTUALI Trieste 15 ottobre | Domani lavoratori VACCINATI E NON, tutti uniti contro il Green Pass da nord a sud dell'Italia

Lo ha annunciato nella mattinata di oggi, 14 ottobre, il presidente dell’Autorità portuale Zeno D’Agostino, parlando delle conseguenze dello sciopero a oltranza annunciato dai lavoratori portuali a partire dalla giornata di domani, venerdì 15 ottobre. (Il Piccolo)

«La gente come noi non molla mai» sono le parole d'ordine dei portuali di Trieste, che domani vogliono bloccare lo scalo giuliano a oltranza contro il green pass. «Riteniamo doveroso avvertire che non siamo in vendita» è l'introduzione di Puzzer al comunicato che respinge «green pass e tamponi». (ilGiornale.it)

Ma le proteste non si fermano ripartendo da chi ha alzato la voce in maniera più efficace, stavolta con il corteo portuali Trieste 15 ottobre 2021. Se il Green Pass non verrà ritirato in ogni ambito lavorativo pubblico e privato di tutta Italia, lo sciopero andrà avanti a oltranza. (La Gazzetta Digitale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr